Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

VALENTINA DI FELICE

Trattamento dei versamenti pleurici secondari a neoplasia maligna: nostra esperienza

  • Autori: Cajozzo, M.; Bartolotta, T.; D'Accardio, A.; DI FELICE, V.; Maggio, S.; Schillaci, O.; Modica, G.
  • Anno di pubblicazione: 2005
  • Tipologia: Articolo in rivista
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/10232

Abstract

Obbietivi:Il versamento pleurico di natura maligna ( VPM) è indice di malattia neoplastica avanzata associato a bassa aspettativa di vita.A [UTF-8?]tutt’oggi il trattamento mira essenzialmente a migliorare la qualità di vita. Metodi: dal Gennaio 2000 al Settembre 2004, sono stati trattati 90 pazienti affetti da VPM ( età media 55 anni).La neoplasia primitiva nel 40% dei casi era di origine polmonare, nel 25% mammaria e nel 35% di altra sede. Ventisei pazienti sono stati sottoposti solamente a toracentesi evacuativa a causa delle scadenti condizioni fisiche ( pazienti con indice di Karnovski < 30%), mentre i restanti 64 pazienti sono stati sottoposti a toracentesi e pleurodesi chimica con talco. Di questi 64 pazienti, 54 sono stati sottoposti a pleurodesi con talco in soluzione e introdotto tramite tubo di drenaggio toracostomico sotto guida ecografica ( talc slurry), mentre i rimanenti 10 sono stati sottoposti al talcaggio pleurico in VATS ( talc poudrage) in anestesia generale per effettuare dei prelievi bioptici.