Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

SALVATORE D'ONOFRIO

Le matin des dieux. Du Norouz persan aux Pâques chrétiennes

Abstract

Nel 2009 l'UNESCO ha inserito Nowruz, la festa del capodanno iraniano e di altri popoli che facevano parte dell'Impero Persiano, nella lista del patrimonio culturale immateriale dell'umanità. Nel 2010, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha riconosciuto il 21 marzo come Giornata internazionale di Nowruz, incoraggiando tutti i paesi del mondo a utilizzare le tradizioni primaverili di questa festa per promuovere la pace. Nowruz interessa trecento milioni di persone. Durante i festeggiamenti che danno luogo alla festa, vengono allestite tavole rituali con sette elementi, tra cui i germogli (di grano, orzo, lenticchie e altri semi) che le donne germinano nelle case per celebrare un nuovo inizio: La mattina degli dei. Questo libro mette in discussione le possibili origini zoroastriane di questo rituale, la sua diffusione e declinazione dall'India all'Europa. Il risultato è un affascinante viaggio nel tempo, dall'antica Grecia al Libano, passando per la Sicilia e la Sardegna, fino alla Provenza francese, che rivela le sorprendenti somiglianze tra queste diverse tradizioni.