Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

GAETANO GIUSEPPE DI VITA

Recurrent sacrococcygeal pilonidal disease: the efficacy of minimal subcutaneous excision of the sinus and unroofing of pseudocystic cavity

  • Autori: Geraci G.; Almasio P.L.; Mongitore M.; Patti R.; Abbate A.; Lo Faso S.; Cudia B.M.; Di Vita G.
  • Anno di pubblicazione: 2020
  • Tipologia: Articolo in rivista
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/456114

Abstract

I pazienti sottoposti a intervento chirurgico per malattia pilonidale sono ad alto rischio di sviluppare una recidiva. La nostra analisi prospettica è stata eseguita per valutare l’esito del trattamento della malattia pilonidale recidiva, mediante escissione sottocutanea minima del tramite fistoloso e della cute sopra la cisti, con Recurrent pilonidal disease guarigione per seconda intenzione. 48 pazienti consecutivi con precedente asportazione chirurgica di malattia pilonidale e attuale recidiva, sono stati sottoposti a chirurgia da gennaio 2009 a dicembre 2016, in anestesia locale. L’età dei pazienti (42 maschi e 6 femmine) al momento della nostra osservazione era di 28.5 ± 10.2 anni, il BMI di 26.3 ± 6.8. Il numero medio di interventi precedenti al nostro era di 2.02 ± 1.14. RISULTATI: Il tempo medio operatorio è stato di 18.2 ± 5.5 minuti. Tutti i pazienti sono stati dimessi da 2 a 4 ore dopo l’intervento chirurgico, con un tempo medi di guarigione di 22.8 ± 15.3 giorni. Abbiamo registrato, nel periodo di follow up, solo 4 recidive (8.32%), tutte ritrattate con la medesima procedura operatoria e portate a guarigione completa. I risultati del questionario cosmetico, che ha valutato la soddisfazione e la contentezza del paziente, hanno mostrato che il 96% dei pazienti era completamente soddisfatto e tutti i pazienti raccomandavano l’intervento chirurgico ad altri. L’analisi di Kaplan-Meier ha dimostrato che in 7 anni di follow-up l’85% dei pazienti è andato incontro a guarigione in assenza di recidiva. CONCLUSIONI: La nostra semplice procedura appare sicura e facilmente riproducibile, consentendo un elevato successo chirurgico nel trattamento della malattia pilonidale recidiva.