Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

ANDREA COZZO

Donne operatrici di pace nel mondo greco (e non solo)

  • Autori: Cozzo, A.
  • Anno di pubblicazione: 2011
  • Tipologia: Proceedings (TIPOLOGIA NON ATTIVA)
  • Parole Chiave: Donne e nonviolenza; donne e pace; donne e guerra; Grecia antica e donne; Grecia antica e gestione nonviolenta dei conflitti
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/56814

Abstract

Esiste nell’antichità una rappresentazione, e in una certa misura anche una realtà, di donne che intervengono nel corso di conflitti armati con funzione, per lo più assunta autonomamente, di attive operatrici di pace. Soprattutto, ma non solo, in fatti mitici e/o ‘letterari’ si tratta spesso di donne di alto rango (regina, sorella o moglie di chi detiene il potere ecc.) che sono legate ad entrambe le parti in lotta da vincoli parentali. Esse agiscono come mediatrici-riconciliatrici, interponendosi nel vivo della battaglia, o intercedendo o supplicando, o, una volta, addirittura accompagnando come scorta di protezione le donne della città avversaria accidentalmente venutesi a trovare in zona nemica.