Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

CLELIA BARTOLI

EDUCARE AI DIRITTI UMANI EDUCANDO AL POTERE

  • Autori: Bartoli, C.
  • Anno di pubblicazione: 2011
  • Tipologia: Articolo in rivista (Articolo in rivista)
  • Parole Chiave: Diritti umani, educazione, potere, legalità
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/55079

Abstract

In questo scritto si intende proporre un modello educativo ai diritti umani che non abbia come solo fine la sensibilizzazione ai problemi del mondo o il rispetto di regole e diritti costituiti, bensì che si riprometta di educare al potere. La parola ‘potere’ può recare fastidio, evocando assonanze con arroganza e violenza, ma qui verrà utilizzata nel suo senso più basilare di capacità di agire e interagire con il mondo in autonomia e con creatività. L’educazione al potere è dunque un percorso fondamentale affinché i soggetti deboli possano sviluppare le capacità che consentano loro di agire i propri diritti. All’educazione al potere si coniuga inoltre un’idea peculiare di legalità democratica basata non semplicemente sul rispetto delle regole, bensì sull’incentivare la capacità di dare norme a se stessi divenendo legislatori e quindi compartecipi alla permanente costruzione della propria comunità.