Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2150 - IMPRENDITORIALITA' E QUALITA' PER IL SISTEMA AGROALIMENTARE

Presentazione

Obiettivi Formativi

Obiettivi specifici: Il Corso di Laurea Magistrale in 'Imprenditorialita' e Qualita' per il Sistema Agroalimentare' costituisce un approfondimento per i laureati che intendono consolidare e ampliare le proprie capacita' professionali e scientifiche nel campo dell'imprenditorialita' agricola e nella gestione e valorizzazione dei prodotti e dei processi di qualita. Il Corso di Studio e' stato innovato con la adozione di una ulteriore articolazione dell'offerta didattica, motivata dall'esigenza di formare figure professionali capaci di intervenire nella valorizzazione dei sistemi di qualita' dell'agroalimentare sia per i prodotti delle colture che degli allevamenti animali. Il corso e' inteso anche come elemento propulsore dello sviluppo sostenibile del territorio, basato sui caratteri di specificita' e di pregio. I contenuti didattici di orientamento zootecnico colmano un'esigenza formativa nell'ambito dell'importante comparto della gestione dei prodotti di origine animale di qualita, con attenzione alle tematiche relative alla sicurezza alimentare, al benessere animale, alla gestione delle risorse foraggere, alla gestione dei reflui degli allevamenti. Il Corso di Studio persegue primariamente la formazione di figure professionali capaci di attivare iniziative d'impresa e di filiera inerenti la valorizzazione delle produzioni agroalimentari con caratteri di qualita' specifici, tipici, biologici, storici, etc.. L'attuale sistema economico internazionale e l'evoluzione della cultura alimentare orientano, infatti, progressivamente l'attivita' di impresa all'esaltazione della capacita' di relazione col sistema socio-economico attraverso forme di integrazione e coordinamento delle attivita' produttive e organizzative, nell'ottica della valorizzazione dei caratteri di specificita' dei prodotti agroalimentari e dell'innalzamento del livello qualitativo e della sicurezza alimentare. Gli interventi formativi comprendono insegnamenti caratterizzanti finalizzati all'acquisizione di competenze nei campi: della valorizzazione e trattamento in post-raccolta dei prodotti agricoli, degli impianti e dei processi per la trasformazione agroindustriale, della difesa e prevenzione delle derrate dai patogeni e da possibili contaminazioni. Laddove possibile vengono predisposti corsi improntati all'interdisciplinarita' e orientati all'integrazione delle differenti competenze. Costituiscono contenuti di insegnamenti altresi' caratterizzanti, gli aspetti economici dell'impresa, del mercato, della politica agroalimentare a livello internazionale e gli specifici aspetti dell'economia della qualita' e della certificazione. La migliore comprensione dei temi della logistica, della tecnologia di confezionamento (packaging ed etichettatura), dei comportamenti di consumo e di percezione della qualita, e' perseguita attraverso discipline integrative appositamente inserite nel percorso didattico. Il Corso di Studio prevede le seguenti ulteriori attivita' formative: - Attivita' a scelta dello studente: i CFU a scelta dello studente possono essere acquisiti, in accordo con l'art.10, comma 5, lettera a) del D.M. 270/04 e con il Regolamento didattico del CdS e dell'Ateneo di Palermo, tra tutti gli insegnamenti attivati in Ateneo purchE' coerenti con gli obiettivi formativi. - Lingua inglese: raggiungimento del livello B2 (secondo il CEFR - Common European Framework of Reference for Languages). - Attivita' di tirocinio: a integrazione e completamento delliattivita' didattica complessiva, il tirocinio formativo e di orientamento ha liobiettivo di preparare lo studente a comprendere le logiche del mondo del lavoro e ad applicare le conoscenze e le competenze acquisite, nonchE' di metterlo in contatto con la realta' delle imprese, studi professionali, enti pubblici o privati, anche al di fuori del territorio dello Stato italiano; - Attivita' relative alla prova finale: la prova finale consiste nella redazione da parte dello studente di un elaborato originale da discutere pubblicamente con una commissione, come previsto dal Regolamento esame di laurea del CdS. L'attivita' didattica sara' svolta con lezioni, esercitazioni di laboratorio e di campo e prove in itinere. Il tempo previsto per il conseguimento della laurea e' di due anni accademici. Per conseguire il titolo finale, lo studente deve aver acquisito 120 crediti universitari (CFU), compresi quelli relativi alla conoscenza della lingua inglese, oltre l'italiano, fatte salve le norme speciali per la tutela delle minoranze linguistiche. Il Corso di Studio si articola in un percorso didattico formato da esami obbligatori e da esami a scelta dello studente, cui si aggiungono il tirocinio pratico-applicativo presso strutture convenzionate e la prova finale su tematiche specifiche del corso di studio. Al termine del Corso di studio lo studente consegue il titolo di Dottore Magistrale in 'Imprenditorialita' e Qualita' per il Sistema Agroalimentare' e, previo superamento dell'esame di stato di abilitazione professionale, e' iscrivibile alla sezione A (Dottore Agronomo senior) dell'albo professionale dell'Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali.

Sbocchi Occupazionali

Profilo: SPECIALISTA DELL'AREA DELLA PRODUZIONE (POST RACCOLTA) NELLE IMPRESE AGROALIMENTARI Funzioni: Lo specialista dell'area della produzione nelle imprese agroalimentari e' una figura manageriale creata per gestire le fasi della supply chain legate all'ambito produttivo. Competenze: Organizzazione dei processi produttivi delle imprese agroalimentari. Gestione della sicurezza igienico sanitaria dei prodotti agro-alimentari. Gestione e valutazione dei processi di qualita' e certificazione delle produzioni agroalimentari. Valutazione delle esigenze tecnico-impiantistiche delle industrie alimentari. Gestione e valorizzazione della qualita' nelle fasi post-raccolta dei prodotti agroalimentari. Ricerca. Progettazione in relazione alle politiche di settore. Sbocchi: Imprese agroalimentari singole od associate, Organizzazione di produttori, industrie di trasformazione, libera professione, ricerca e consulenza per privati ed enti ed Istituzioni pubbliche nazionali ed internazionali (FAO, Commissione Europea, Comitato Speciale Agricoltura), Ricerca e consulenza per Universita, Centri studi, Fondazioni. Il Dottore Magistrale in Imprenditorialita' e Qualita' per il Sistema Agroalimentare, sostenendo gli esami di stato per l'abilitazione alla professione di agronomo, puU' iscriversi all'albo dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, sezione A. Profilo: SPECIALISTA DELLA DISTRIBUZIONE E DEL MERCATO NELLE IMPRESE AGRO-ALIMENTARI Funzioni: Lo specialista della distribuzione e del mercato nelle imprese agroalimentari e' una figura manageriale creata per gestire le relazioni con il mercato ed il consumo nell'ambito della supply chain. Competenze: Gestione della distribuzione del prodotto e delle relazioni con gli attori economici di riferimento nella supply chain (sale manager, export manager). Pianificazione di strategie di marketing (responsabile del marketing) anche con riferimento alla valorizzazione delle produzioni di qualita. Progettazione di piani di marketing. Gestione delle imprese e progettazione in relazione alle politiche di settore. Sbocchi: Imprese agro-alimentari singole od associate, Organizzazione di produttori, industrie di trasformazione, catene della grande distribuzione organizzata (GDO), libera professione, ricerca e consulenza per privati ed enti ed Istituzioni pubbliche nazionali ed internazionali (FAO, Commissione Europea, Comitato Speciale Agricoltura), Ricerca e consulenza per Universita, Centri studi, Fondazioni. Il Dottore Magistrale in Imprenditorialita' e Qualita' per il Sistema Agroalimentare, sostenendo gli esami di stato per l'abilitazione alla professione di agronomo, puU' iscriversi all'albo dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, sezione A. Profilo: SPECIALISTA DELL'AREA DELLE PRODUZIONI ANIMALI Funzioni: Lo specialista nell'area delle produzioni animali di qualita' e' una figura manageriale creata per gestire le fasi della supply chain, in particolare nell'ambito delle produzioni animali. Competenze: Organizzazione dei processi produttivi delle imprese agroalimentari. Gestione della qualita' dei prodotti agroalimentari di origine animale. Gestione e valutazione dei processi di qualita. Valutazione delle esigenze tecnico-impiantistiche delle industrie alimentari. Ricerca. Progettazione in relazione alle politiche di settore. Sbocchi: Imprese agroalimentari singole od associate, Organizzazione di produttori, industrie di trasformazione, libera professione, ricerca e consulenza per privati ed enti ed Istituzioni pubbliche nazionali ed internazionali (FAO, Commissione Europea, Comitato Speciale agricoltura), ricerca e consulenza per universita, centri studi, fondazioni. Il Dottore Magistrale in Imprenditorialita' e Qualita' per il Sistema Agroalimentare, sostenendo gli esami di stato per l'abilitazione alla professione di agronomo, puU' iscriversi all'albo dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, sezione A.

Caratteristiche della Prova Finale

La prova finale prevede la stesura di una tesi finale elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. Il relatore puU' avvalersi della collaborazione di un altro professore, ricercatore, professore a contratto o esperto esterno, che assume la funzione di correlatore nell'attivita' didattica connessa alla preparazione dell'elaborato finale. La tesi di laurea deve avere carattere sperimentale consistente nell'esecuzione della parte sperimentale, nell'elaborazione e discussione dei risultati nonchE' nella stesura dell'elaborato. Per particolari discipline del Corso di Studio, la tesi puU' anche prevedere un prodotto multimediale. L'elaborato puU' essere scritto in una lingua dell'Unione Europea, diversa dall'italiano. La tesi di laurea, o parte di essa, puU' essere svolta anche presso altre Istituzioni ed aziende pubbliche e/o private italiane o straniere accreditate dall'Ateneo di Palermo e, vista la numerosita' dei CFU assegnati, essere collegata al lavoro di tirocinio o stage in aziende.