Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2033 - INGEGNERIA ENERGETICA E NUCLEARE

Accordi Erasmus

* I dati riportati in tabella possono contenere delle informazioni non aggiornate per via di una fase di transizione al sistema digitale.

Insegnamenti selezionati dagli studenti nei due anni accademici precedenti

Di seguito vengono riportati gli accoppiamenti degli insegnamenti per sede partner per gli anni accademici precedenti al corrente. Tali informazioni sono da intendere come orientative e vanno verificate con il docente referente dell'accordo e il portale dell'offerta formativa dell'Università partener dove si vuole andare in mobilità.

Insegnamento Insegnamento università straniera CFU CFU università straniera Denominazione università Occorrenze
TERMOTECNICA E IMPIANTI TECNICI C.I. 15 Ateneo straniero non specificato 1
TERMOFLUIDODINAMICA NUMERICA 6 Ateneo straniero non specificato 1
RICERCA E STUDI PREPARATORI RELATIVI ALLA PROVA FINALE 9 VILNIUS UNIVERSITY 1
ATTIV.FORM.A SCELTA DI FACOLTA' 12 UNIVERSITA DI STUTTGART 1
HEAT PRODUCTION 6 VILNIUS UNIVERSITY 2
* I dati riportati in tabella possono contenere delle informazioni non aggiornate per via di una fase di transizione al sistema digitale.

Programma ERASMUS

 

Il Programma Erasmus è il Programma dell’Unione Europea che favorisce la mobilità internazionale degli studenti, contribuendo a finanziare esperienze di studio all’estero (frequenza di corsi, sostenimento di esami, preparazione della tesi, attività di ricerca). Il programma permette di svolgere un periodo di studi in una università straniera con la quale la Facoltà ha accordi bilaterali, per un minimo di 3 e un massimo di 12 mesi.

 erasmus_02

 

Per ulteriori informazioni sul Progetto Erasmus e sulle modalità di partecipazione, consulta il sito dell’Ufficio Relazioni Internazionali :

http://www.unipa.it/relinter

 

 

 

 

 

 

Alcune esperienze raccontate dai nostri studenti...

Erasmus grandissima esperienza a TARRAGONA, settembre 2017

Per iniziare, Erasmus significa ripartire da se stessi e con se stessi; con se stessi lontano da tutto e da tutti, lasciando quelle che possono essere definite le sicurezze della routine quotidiana.

Non è facile e non è immediato, e ammetto di avere avuto paura a lasciare tutto e ritrovarmi in un paese diverso, lontano da casa e a "parlare" una lingua a me sconosciuta, ma forse sono state proprio quelle difficoltà iniziali a spingermi a vivere questa esperienza, e a trasformare la paura dell’ignoto in curiosità.

Curiosità di conoscere e vedere il mondo, il mondo intero con le sue svariate possibilità; perché l’esperienza Erasmus non si esaurisce nella città universitaria di riferimento che nel mio caso è stata un medio centro della Spagna, TARRAGONA; l’esperienza Erasmus è la fortuna di incontrare, scoprire e vivere le vite e i bagagli culturali di ragazzi provenienti da ogni dove, dai vicini connazionali a ragazzi dell'America da Nord a Sud fino all’altro capo del mondo.

Ragazzi uniti dalla sete di assorbire ciò che era diverso da sè, senza giudicare un migliore o un peggiore.

Tarragona, poi, è una città ricca di storia e arte, entrata a far parte del patrimonio mondiale dell'umanità negli anni 2000. Sita in Catalogna e affacciata sulla Costa Daurada.

L'università "Rovili i Virgili" anche se di giovane età è diventata subito una delle più importanti in Spagna, efficientemente organizzata offre agli studenti tutto quello che necessita.

I metodi di insegnamento e studio sono diversi da quelli nostri definibili forse più classici e ortodossi, però anche questo fa parte dello studio Erasmus, apprendere e studiare tramite percorsi metodologici propri del paese ospitante; che, a discapito delle difficoltà iniziali, ti abituano al cambiamento. "Cambiamento" che fin dal primo giorno diventa una costante presente non solo nel periodo di interscambio ma, credo, per tutta la vita; c'è chi dice che l'Erasmus apre la mente e chi dice che cambia la maniera di vedere la vita "generalmente parlando", io posso solo affermare che qualcosa cambia e parafrasando qualcuno prima di me: "change is good".

Il periodo di interscambio ha un tempo limitato, ma le esperienze, le conoscenze e, perché no, le amicizie dureranno per tutta la vita. Nonostante il mio periodo di studi all'estero sia finito mi piace pensare invece che il "viaggio" verso il nuovo è iniziato, il viaggio che abbraccia usi e costumi diversi dai nostri e che permarrà in me tutta la vita.

Viaggiare è conoscere, conoscere è sapere e il sapere non è altro che il potere nelle mani dell'uomo.

Salvatore Morreale