Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2224 - INGEGNERIA ELETTRICA PER LA E-MOBILITY

Presentazione

Obiettivi Formativi

L'obiettivo del Corso di Laurea è quello di formare ingegneri che, oltra a possedere le conoscenze e le competenze di base di un ingegnere elettrico, sappiano applicare e declinare tali conoscenze e tali competenze in un nuovo settore applicativo, cioè quello della mobilità elettrica. Partendo da una solida formazione di base di tipo multidisciplinare, il Corso fornisce una preparazione generalista nei campi dell'elettrotecnica, delle macchine e degli azionamenti elettrici, dell'elettronica di potenza, degli impianti elettrici, delle misure elettriche e delle applicazioni elettromeccaniche e una preparazione più specifica sugli aspetti elettrici della mobilità. Il laureato in Ingegneria Elettrica per la E-Mobility possiederà le basi per progettare, costruire, gestire e collaudare tutte le parti elettriche a bordo del veicolo (batterie, convertitori, motori, cablaggio e strumentazione di misura) e per progettare, mettere in opera, gestire e collaudare le infrastrutture elettriche a supporto della E-Mobility (reti di distribuzione, generazione distribuita, smart-grid, infrastrutture di ricarica). Il raggiungimento degli obiettivi è ottenuto attraverso un percorso formativo che prevede lezioni frontali, esercitazioni, discussione su casi studio, seminari e applicazioni pratiche in laboratorio e sul campo ed è essenzialmente articolato in: • materie di base (matematica, fisica, geometria, chimica); • discipline ingegneristiche di tipo trasversale tipiche della classe dei corsi di laurea in Ingegneria Industriale (disegno assistito da calcolatore, scienza delle costruzioni, fisica tecnica); • materie di base tipiche dei corsi di laurea in Ingegneria Elettrica (elettrotecnica, macchine elettriche, sistemi elettrici e misure elettriche); • materie di supporto (elettronica, elettronica di potenza, meccanica, sistemi di controllo per l'automotive); • materie applicative (azionamenti elettrici per l'automotive, sistemi di accumulo, mobilità sostenibile, apparati per l'autoveicolo); • materie a scelta che gli allievi potranno scegliere tra quelle erogate dagli altri Corsi di Laurea per integrare autonomamente, secondo i loro interessi e le loro inclinazioni, la loro formazione.

Sbocchi Occupazionali

Profilo: Ingegnere Elettrico funzione in un contesto di lavoro: Il laureato collabora alla: progettazione, pianificazione e realizzazione di infrastrutture elettriche per la mobilità; progettazione, pianificazione e realizzazione di installazioni e impianti elettrici; progettazione e costruzione di componenti e sistemi per la mobilità elettrica; progettazione e costruzione di apparecchiature e macchinari elettrici, azionamenti elettrici e sistemi elettronici di potenza; esercizio e controllo di infrastrutture elettriche per la mobilità; esercizio e controllo di impianti elettrici per la produzione e la distribuzione dell'energia elettrica; esercizio e controllo di impianti per la produzione e gestione di beni e servizi; collaudo di componenti e sistemi elettrici per la mobilità: collaudo di componenti, apparecchiature e impianti elettrici; collaudo di impianti per la produzione e gestione di beni e servizi automatizzati. competenze associate alla funzione: Il laureato è in grado di: fornire supporto tecnico alle varie fasi di progettazione e di esecuzione dei progetti; valutare e definire le specifiche tecniche e i costi di componenti e sistemi; redigere documenti tecnici, computi metrici e preventivi; esaminare la documentazione legislativa, normativa e i cataloghi tecnici; applicare i principi di sicurezza; controllare i processi produttivi; manutenere apparecchiature e impianti; effettuare misure, prove e verifiche; lavorare in gruppo, anche in contesti interdisciplinari; comunicare con proprietà di linguaggio le proposte e le soluzioni adottate o da adottare. sbocchi occupazionali: Industrie automobilistiche e della mobilità elettrica in genere. Enti pubblici e privati per la progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture elettriche per la mobilità. Industrie per la produzione di componenti, apparecchiature e macchinari elettrici, azionamenti elettrici e sistemi elettronici di potenza. Aziende ed enti pubblici e privati di progettazione e costruzione di impianti di distribuzione e utilizzazione dell'energia elettrica. Centri di manutenzione, riparazione e revisione di veicoli elettrici; Aziende, enti, organismi, pubblici e privati che forniscono servizi per il collaudo di dispositivi, macchine ed impianti, per la verifica e la certificazione di rispondenza a norma. Libera professione.

Caratteristiche della Prova Finale

Per conseguire la laurea lo studente deve aver acquisito 180 crediti formativi compresi quelli relativi alla prova finale che è pari a 3 CFU. La prova finale ha l'obiettivo di verificare il livello di maturità e la capacità critica del laureando, con riferimento agli apprendimenti e alle conoscenze acquisite, a completamento delle attività previste dall'ordinamento didattico. La prova finale consiste in una prova scritta o orale secondo modalità definite dal regolamento sulla prova finale del Corso di Laurea per ogni A.A., nel rispetto e in coerenza della tempistica, delle prescrizioni ministeriali e delle inerenti linee guida di Ateneo.