Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

ing-ind22 Descrizione

ING-IND22 e ING-IND24 - Scienza e Tecnologia dei Materiali - Principi di Ingegneria Chimica - Servizi conto terzi

italiano inglese

INGIND22

 

  • Identificazione dei costituenti mineralogici dei materiali da costruzione (malte, calcestruzzi, materie prime) mediante diffrattometria a raggi X (XRD).
  • Studi stratigrafici, mediante sezioni lucide in microscopia ottica (MO) in luce riflessa.
  • Studio di sezioni sottili di materiali lapidei mediante microscopia ottica (MO) in luce trasmessa.
  • Studio dei materiali in microscopia elettronica a scansione (ESEM), con individuazione della composizione chimica mediante analisi con microsonda a dispersione di raggi X (EDAX).
  • Identificazione di pigmenti, costituenti chimici e mineralogici mediante Microscopia Raman e spettroscopia Raman in situ.
  • Identificazione e quantificazione di specie ioniche in soluzione, di sali solubili in campioni di muratura e di cloruri e solfati solubili in campioni di cemento o calcestruzzo mediante cromatografia ionica (CI).
  • Studio della densità e stima della porosità mediante picnometria pe rliquidi e picnometria a elio.
  • Quantificazione delle fasi presenti in malte e calcestruzzi mediante analisi termica differenziale (DTA) e termogravimetrica (TG).
  • Identificazione di leganti e prodotti organici mediante Spettrometria nell’infrarosso (FTIR).
  • Analisi chimiche tradizionali sui materiali da costruzione.
  • Prove sui leganti e sui materiali lapidei naturali e artificiali prescritte dalle norme italiane ed europee.
  • Identificazione di specie lignea.
  • Analisi calorimetrica dei materiali polimerici mediante l’utilizzo di un calorimetro differenziale a scansione (DSC)
  • Caratterizzazione meccanica (prove statiche a rottura, prove di creep/rilassamento) mediante di una macchina di prova universale (UTM)
  • Caratterizzazione dinamico meccanica termica mediante l’utilizzo di un analizzatore dinamico meccanico termico (DMTA)
  • Analisi termica dei materiali polimerici tramite calorimetria differenziale a scansione (DSC)
  • Caratterizzazione spettroscopica ultravioletta/visibile (UV-Vis) e infrarossa (FTIR).
  • Caratterizzazione morfologica tramite microscopio a scansione elettronica.
  • Caratterizzazione reologica tramite reometro a piatti piani e paralleli, viscosimetro a capillare. Caratterizzazione reologica in flusso elongazionale isotermo e non-isotermo. Determinazione del grado di fluidità (MFI).
  • Caratterizzazione meccanica: prove a trazione, flessione e compressione, prove di impatto.
  • Caratterizzazione dinamico meccanica termica mediante l’utilizzo di un analizzatore dinamico meccanico termico (DMTA)
  • Misure di angolo di contatto statico e dinamico.