Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

JUST SMART

Il progetto JUST SMART

 

Il Progetto “Giustizia Smart: Strumenti e modelli per ottimizzare il lavoro dei giudici – JustSmart”, di importo pari a  € 8.443.453,00 e coordinato dal Prof. Enrico Camilleri, si inserisce all’interno del “Progetto unitario per la diffusione dell’Ufficio per il Processo e l’implementazione di modelli operativi innovativi negli Uffici giudiziari per lo smaltimento dell’arretrato”, promosso dal Ministero della Giustizia nell’ambito del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 e realizzato in sinergia con gli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) a sostegno della riforma della giustizia.

Il Progetto vede UNIPA, con i Dipartimenti di Giurisprudenza e Ingegneria, quale capofila di un partenariato che coinvolge anche gli Atenei di Catania, Messina, Cagliari e Sassari. Il budget per il Dipartimento di Giurisprudenza è pari a € 1.445.009,50

Just Smart mira alla elaborazione di un modello operativo di funzionamento dell’UPP presso tutti gli Uffici Giudiziari di SICILIA e SARDEGNA che consenta, nel breve termine, azioni efficaci di smaltimento dell’arretrato nonché, in prospettiva, la efficiente gestione dei flussi.

Il progetto prevede, nella fase di avvio, la rilevazione quali-quantitativa dell’arretrato civile esistente e dall’analisi delle attuali modalità operative seguite presso gli UPP già istituiti; la disaggregazione di dati e analisi basata sulle dimensioni degli uffici giudiziari nonché sulla distinzione tra Tribunali e Corti di Appello nonché singole sezioni di articolazione degli uni e delle altre. Si opererà quindi per Casi Studio, provvedendo alla massimazione dei provvedimenti e alla progettazione dei principali Provvedimenti, procedendo per Sezione o macrotemi, nonché alla sperimentazione di modelli di intelligenza artificiale che fungano da ausilio al singolo decisore. Si tenderà alla messa a punto di sistemi complementari agli applicativi ministeriali in uso i quali, mediante Big Data, Machine Learning, text analysis e feature extraction, consentano una celere ed efficiente assegnazione per materia in fase di incardinamento; una accurata disamina preliminare del singolo fascicolo e redazione della minuta di provvedimento secondo modelli standardizzati a livello di singolo UPP nonché, al singolo Magistrato, una visione dettagliata dei contenuti del fascicolo e possibilità di plurime query riguardanti anche metadati e precedenti in termini o analoghi, riconducibili al medesimo Ufficio Giudiziario.

 

Allegati: