Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2040 - MANAGEMENT DELLO SPORT E DELLE ATTIVITA' MOTORIE

Comitato di Indirizzo LM-47

Il Comitato di Indirizzo della LM-47 è un organo consultivo che ha il compito di calibrare ed adeguare il curriculum offerto agli studenti sulla base dell’incontro tra domanda e offerta formativa; esso fornisce un quadro informativo sui fabbisogni di professionalità nel mercato del lavoro e consente un opportuno confronto con i soggetti che, pur esterni all’università, sono portatori di interessi nei confronti dei prodotti formativi universitari.

Il Comitato di Indirizzo resta in carica per 3 anni e può essere riconfermato.

Il Comitato di indirizzo della LM-47 è composto da:

  • Coordinatore
    • prof. Alessandra Riccobene - SSD (IUS/01) – Diritto Privato Generale
  • Componenti:
    • prof.Avv. Giangabriele Agrifoglio – SSD (IUS/01) – Diritto privato
    • prof. Avv. Daniela Ferrara – SSD (IUS/09) - Diritto Pubblico
    • dott. Gaspare Ganci - Tecnico abilitato e formatore della FISDIR (Federazione Italiana Sportiva della Disabilita Intellettiva Relazionale) e del CIP 
    • dott. Salvatore Palazzolo – Esperto in attività sportiva al Comune di Palermo, Presidente Associazione Manager dello Sport d’Italia
    • ing. Defendino Corbo – Consigliere regionale FIGC-LND
    • dott Claudio Radicello – Atleta paralimpico della Nazionale di Scherma 
    • dott. Germano Bondì – Presidente ANIF Sicilia (Associazione nazionale impianti fitness e sport), Cofounder Oxygen Group
    • dott. Guido Fiorito – Giornalista freelance – ex Redattore capo del Giornale di Sicilia

 

Il Comitato di indirizzo svolge i seguenti compiti:

  • facilita e promuove i rapporti tra il Corso di Studio e il contesto produttivo, avvicinando i percorsi formativi del suo curriculum alle esigenze del mondo del lavoro e collaborando alla definizione delle esigenze delle parti sociali interessate;
  • monitora l’adeguamento del curriculum offerto dal Corso di Studio sulla base delle indicazioni fornite dagli attori e dalle organizzazioni che operano nei contesti produttivi;
  • favorisce una comprensione a largo raggio delle tendenze in atto nel mercato del lavoro e dell’evoluzione delle esigenze di formazione;
  • stimola lo sviluppo di collaborazioni riguardanti le attività di tirocinio, l'orientamento e il supporto ai laureati per il loro ingresso nell'attività lavorativa;
  • valuta l’efficacia degli esiti occupazionali.

 

Vai alla pagina dei documenti prodotti a seguito dell’attività di consultazione degli Stakeholders