Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Stage e tirocini nelle aziende d'eccellenza delle macchine utensili: opportunità per gli studenti

12-giu-2017

Duecento aziende che rappresentano l'eccellenza nazionale del settore della produzione delle macchine utensili offrono possibilità di stage e tirocini extracurriculari agli studenti dell'Università di Palermo. Un'opportunità importante che apre le porte di imprese in costante crescita e che rappresentano un punto di riferimento nel panorama mondiale. Un'occasione rivolta soprattutto agli ingegneri industriali che potranno così entrare nell'orbita di grandi nomi come Siemens Italia e Mandelli, aziende che sono un punto di riferimento per la ricerca di soluzioni innovative. Il progetto, promosso da Camplus che ha aperto da pochi mesi a Palermo un college di merito, è stato presentato presso l’Aula Capitò – edificio 7 – della Scuola Politecnica dell’Università degli Studi di Palermo. All’incontro hanno partecipato il Rettore dell’Università di Palermo, Prof. Fabrizio Micari, il Dott. Alfredo Mariotti, Direttore Generale di UCIMU, associazione che raggruppa le aziende di eccellenza in Italia nel settore delle macchine utensili, dei robot e dell'automazione, la responsabile del Centro Studi e cultura d’impresa UCIMU, dott.ssa Stefania Pigozzi, il consigliere Delegato Fondazione Ceur che ha realizzato la rete dei College Camplus in tutta Italia, Dott. Maurizio Carvelli, il Presidente della Scuola Politecnica, Prof. Maurizio Carta, ed il Direttore del Dipartimento dell’Innovazione Industriale e Digitale (DIID), Prof. Giovanni Perrone, dell’Università degli Studi di Palermo, il presidente della Camera di commercio di Palermo Alessandro Albanese.

"Questi incontri con i giovani sono fondamentali per far loro comprendere quale sarà l’evolversi del loro impegno universitario - spiega Alfredo Mariotti, Direttore Generale di UCIMU - quali saranno gli impegni lavorativi che saranno chiamati ad espletare e la necessità, per loro, di una continua formazione per rispondere all’evoluzione, sempre più rapida, dei processi aziendali".

La responsabile del Centro Studi e cultura d’impresa UCIMU, dott.ssa Stefania Pigozzi, sottolinea "l’importante rapporto che si è instaurato fra UCIMU, in quanto associazione, le aziende che sono ad essa associate e il mondo della scuola. Tutto ciò al fine di creare un legame, indissolubile, fra il mondo delle imprese e la scuola a vantaggio di entrambi".

Il consigliere Delegato Fondazione Ceur che ha realizzato la rete dei College Camplus in tutta Italia, Dott. Maurizio Carvelli aggiunge: "La scelta di organizzare un evento con UCIMU, coinvolgendo anche l'Università di Palermo non è stata casuale: abbiamo un legame consolidato con l'associazione che ha già incontrato gli studenti dei Camplus College d'Italia. Abbiamo voluto offrire questa preziosa opportunità anche agli studenti Palermitani e di Camplus Palermo, residenza inaugurata nel 2016. Investiamo sempre più in questo tipo di iniziative perché sono quelle che più ci distinguono: non offriamo un semplice alloggio, ma un percorso che accompagna ciascuno studente nella scoperta di sé e degli sbocchi occupazionali offerti dal proprio corso di laurea". L’iniziativa ha vissuto anche di un momento nel college per studenti universitari Camplus, in via dei Benedettini 5 a Palermo. Grazie al network di aziende con le quali Camplus collabora attraverso il proprio servizio di Career Service da più di 20 anni, alla rete di residenze e professionisti presenti sul territorio nazionale e ora grazie anche alla partnership con l’Università di Palermo, è possibile vivere un’esperienza universitaria con un legame ancora più forte con il mondo delle professioni.

E le prospettive nel settore della produzione delle macchine utensili ci sono tutte: l'Italia è il quarto produttore mondiale e il 2016 è stato un anno da ricordare per i costruttori italiani di macchine utensili. Il valore della produzione del settore ha registrato una crescita attorno al 5%. Un trend destinato a proseguirà anche quest'anno in cui si stima un incremento del 4%.