Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

SEMINARIO/La lingua come luogo di incontro

13-ott-2010

In un momento in cui tutti quanti i segmenti del sistema-istruzione attraversano grandi difficoltà e incertezze mettere in rete risorse, esperienze, progetti è di vitale importanza. A questo obiettivo tende il Seminario di formazione permanente "La lingua come luogo di incontro” promosso dalla Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Ateneo e dal Master in italiano lingua seconda e straniera e rivolto a docenti, studenti, volontari di centri per migranti e rifugiati.
Il 14 e 15 ottobre ci si occuperà di didattica rivolta a bambini ed adolescenti con Arcangela Mastromarco, una delle più innovative esperte di italiano L2 nella scuola, che si occuperà della letto-scrittura e della valutazione delle competenze linguistiche. Il pomeriggio del 14 ottobre dirigenti e docenti delle scuole palermitane si incontrano con docenti universitari ed esperti per consolidare e allargare la rete interistituzionale costruita negli ultimi anni grazie alla quale centinaia di giovani universitari hanno effettuato significativi tirocini formativi nelle scuole di Palermo (progetto “Imparare con gli alunni stranieri”) e sono stati realizzati molteplici corsi di formazione per docenti in servizio.
Il programma di iniziative prosegue il 18 ottobre con la Giornata delle porte aperte CILS. La sede della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’ex-convento di S. Antonino sarà aperta tutto il giorno per quanti vogliano avere informazioni sulla Certificazione di Italiano come Lingua Straniera CILS, titolo di studio ufficiale riconosciuto dallo Stato italiano e utile a chi desidera studiare, lavorare e vivere in Italia, i cui prossimi esami si svolgeranno il 2 dicembre.
Il 4 e 5 novembre si parlerà di Scuole  migranti e di insegnamento dell'italiano a migranti adulti con Marco Carsetti, dell'Associazione Asinitas di Roma che costituisce una delle esperienze più riuscite di sperimentazione educativa sul terreno dell’inclusione sociale. Nel pomeriggio del 4 novembre ci sarà una Tavola Rotonda a cui parteciperanno i rappresentanti delle associazioni di volontariato e di enti e istituzioni, in cui si farà il punto sulla realtà cittadina.
Si continua l’11 novembre con una giornata di riflessione sui libri di testo e sull’italiano per lo studio in occasione della pubblicazione del libro di Chiara Amoruso “In parole semplici. La riscrittura funzionale dei testi nella classe plurilingue” (Palumbo Editore) che costituisce un importante frutto delle esperienze di ricerca e di intervento didattico realizzate in questi anni dalla Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Ateneo di Palermo.
Il programma per il 2010 terminerà con tre giornate dal 13 al 15 dicembre dedicate all'Italiano all'estero a cui parteciperanno Antonia Rubino (Università di di Sidney) e Rossana McKeane Pagliolico (Università di Liverpool). Per ulteriori informazioni e per il programma dettagliato si veda il sito www.itastra.unipa.it