Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Protocolli di prevenzione odontoiatrica, elaborati da ricercatori UNIPA e utilizzati presso il Policlinico “P. Giaccone”, pubblicati su Biomed Research International

28-set-2018

 

Hindawi BioMed Research International Volume 2018, Article ID 2684924, PDF

 

Protocolli di prevenzione odontoiatrica, elaborati da ricercatori UNIPA e utilizzati presso il Policlinico “P. Giaccone”, appena pubblicati sulla rivista Biomed Research International Frutto dello studio, della revisione continua e dell’applicazione clinica presso il Policlinico “P. Giaccone”, i protocolli approdano, come esempio di pratica clinica integrata e multidisciplinare per l’osteonecrosi delle ossa mascellari (ONJ), sulla autorevole rivista internazionale “BioMed Research International”.
La malattia è una reazione avversa a farmaci che colpisce le ossa mascellari e che dal 2007 viene diagnosticata e curata mediante precisi protocolli presso l’unità operativa di Medicina orale del Policlinico di Palermo.
PROMaF è un percorso di ricerca clinica e assistenziale, patrocinato dall’Assessorato Regionale della Salute, dedicato ai pazienti oncologici, ma anche - in proporzione minore - ai pazienti osteoporotici.
Il percorso è coordinato dalla prof. Giuseppina Campisi (Dipartimento DiChirOnS) e viene sviluppato dai colleghi Olga Di Fede, Rodolfo Mauceri, Vera Panzerella, Giuseppe Pizzo e Pietro Tozzo.
I protocolli di prevenzione, diagnosi e terapia della ONJ sono costantemente aggiornati e pubblicati open access sul portale aziendale.
Il lavoro recentemente pubblicato su BioMed Research International ha delineato i nuovi paradigmi proposti dalla Società Italiana di Patologia e Medicina Orale (SIPMO), per la gestione dentale preventiva nei pazienti a rischio di ONJ, prima e durante la somministrazione dei farmaci associati all’osteonecrosi, e utilizza i protocolli UNIPA per esemplificare i possibili percorsi.
Si sottolinea nel paper la necessità della formazione continua e del dialogo tra gli specialisti coinvolti, il ruolo chiave dei prescrittori, degli odontoiatri e degli igienisti del cavo orale per la riduzione del rischio di comparsa della malattia.