Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Presentazione Soffitto trecentesco restaurato della Sala dei Baroni

13-dic-2019

L’Università degli Studi di Palermo presenta il soffitto trecentesco restaurato della Sala dei Baroni del Palazzo Chiaramonte, sede del Rettorato. 

La cerimonia si tiene venerdì 20 dicembre, alle ore 18.30, nel Complesso Monumentale dello Steri.

 

Programma 
Saluti

Prof. Fabrizio Micari, Rettore Università degli Studi di Palermo 

Interventi

Prof.ssa Patrizia Sardina, docente di Storia Medievale

Prof.ssa Maria Concetta Di Natale, Delegata del Rettore ai Beni culturali

Ing. Antonio Sorce, Dirigente Area Tecnica UniPa

Arch. Edoardo Solito, ditta Ares Srl 

Conclusioni

Prof. Paolo Inglese, Direttore Sistema Museale di Ateneo

 

Il soffitto ligneo della Sala dei Baroni è stato realizzato da una composita équipe di carpentieri e pittori -tra cui Cecco da Naro, Simone da Corleone e Pellegrino de Arena da Palermo- tra il 1377 e il 1380 per volere del potentissimo conte Manfredi III Chiaromonte, e malgrado le diverse funzioni cui ha assolto l'ambiente nei secoli successivi, dopo la confisca a favore del demanio regio del palazzo con tutti i suoi arredi avvenuta nel 1392 dopo la decapitazione di Andrea Chiaromonte, ha conservato in tutta la sua integrità, sotto il profilo storico-artistico, delle tecniche di esecuzione e per gli aspetti simbolico-iconografici. L'apparato figurativo gotico-cortese, una vera e propria enciclopedia del sapere medievale, comprende storie bibliche e cavalleresche, volgarizzamenti di poemi epici, iscrizioni, stemmi, droleries, inseriti in una cornice a motivi cosmateschi e stelle a otto punte che coniuga la tradizione locale alla cultura mudejar. Secondo numerosi studiosi si tratta del soffitto ligneo dipinto più grande al mondo.

 

Seguici sui social

  twitter

Avvisi e News