Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Info sul Servizio Civile

24-feb-2014

Il Servizio Civile Nazionale Volontario è stato istituito con la Legge 64/2001 con la finalità di:

  • favorire la realizzazione dei principi costituzionali di solidarietà sociale;
  • promuovere la solidarietà e la cooperazione;
  • partecipare alla salvaguardia e tutela del patrimonio della Nazione;
  • contribuire alla formazione civica, sociale, culturale e professionale dei/delle giovani.

Il Servizio Civile Nazionale è un’opportunità a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico, al fine di promuovere la condivisione di valori comuni e fondanti l'ordinamento democratico del nostro paese.


Perché fare un’esperienza di Servizio Civile Volontario

Il Servizio Civile Volontario ha una grande valenza educativa e formativa e offre ai giovani un’importante occasione di crescita personale e un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro paese.
Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio Civile Volontario, sceglie di aggiungere un'esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, e ha al contempo l’opportunità di godere di una sia pur piccola autonomia economica.


Aree di intervento

Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il Servizio Civile Nazionale sono riconducibili a settori quali l’assistenza, la protezione civile, l’ambiente, il patrimonio artistico e culturale, l’educazione e la promozione culturale, il servizio civile all'estero.


Quali caratteristiche ha

La durata del servizio è di 12 mesi. L'impegno orario può variare a seconda dei progetti (può essere organizzato su un monte ore minimo di 30 ore settimanali oppure un monte ore annuo non inferiore a 1400 ore complessive). Sono previsti percorsi formativi generali e specifici e un un rimborso di 433,80 euro netti al mese per ciascun volontario.
La legge prevede che ai giovani che abbiano svolto attività di Servizio Civile Nazionale possano essere riconosciuti crediti formativi da spendere nel corso degli studi e nel campo della formazione professionale.