Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Giornata di studi dedicata a Sylvano Bussotti

30-nov-2015

Il 5 settembre 1965 al Teatro Biondo di Palermo, nell’ambito della Quinta Settimana Internazionale Nuova Musica, andava in scena in prima assoluta “La Passion selon Sade” di Sylvano Bussotti, mystère de chambre destinato a diventare l’opera-simbolo di uno dei compositori più rappresentativi del secondo Novecento, nato a Firenze nel 1931, al quale il Comune di Palermo ha conferito, nel giugno del 2003, la cittadinanza onoraria.
L’Università di Palermo fu allora protagonista di quel memorabile avvenimento grazie all’impegno ideativo e organizzativo di due docenti allora giovanissimi, Antonino Titone e Paolo Emilio Carapezza. E lunedì prossimo, 30 novembre sarà sede di una giornata di studi dedicata al poliedrico artista fiorentino e al suo teatro musicale che vedrà discutere i massimi esperti nazionali e internazionali con lo stesso Sylvano Bussotti dal titolo: “Il teatro secondo Bussotti” a cura di Amalia Collisani e Pietro Misuraca. L’incontro avrà luogo nella Chiesa di Sant’Antonio Abate al Complesso Steri, alle ore 10.30.
La sera si svolgerà al Teatro Massimo un concerto di musiche tratte in parte dalla Passion selon Sade, progettato insieme e con la partecipazione di studenti e docenti del Conservatorio "Vincenzo Bellini" e dell'Accademia di Belle Arti di Palermo.