Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Dottorato Filosofia del Linguaggio, della Mente e dei Processi Formativi

8-mar-2013

Normal 0 14 MicrosoftInternetExplorer4

Linguaggio e Mente sono temi che, per la loro centralità nella storia del pensiero filosofico e nel dibattito contemporaneo, rappresentano due ampie aree di ricerca dalle molteplici ramificazioni. I temi di cui il Dottorato si è finora occupato e che saranno anche argomenti di ricerca del prossimo ciclo sono: teoria della cognitività umana e animale, analisi dei processi comunicativi, semiotica, intelligenza artificiale, tecnologie della conoscenza e della comunicazione, patologie linguistiche e cognitive, linguaggi formali, lingue storiconaturali e matematica, retorica e comunicazione di massa, etica/diritto e linguaggio, storia delle teorie linguistiche, logica delle lingue naturali.

 

            La definizione scientificamente più produttiva di uomo risale ad Aristotele: «la natura non fa niente senza scopo e l'uomo è l'unico animale a possedere il linguaggio» (Politica, 1253a9-10). La definizione è stata sinteticamente ritradotta in questi termini: “l’uomo è l’unico animale linguistico”. Con essa si vuole sostenere che sia la molteplice cognitività di ciascun individuo umano (emotività, percezione, immaginazione, memoria, calcolo, etc.) sia l’intera organizzazione delle comunità umane (regole giuridiche e etiche, moneta e scambio di merci, stipula di contratti, religioni, etc.) sarebbero impossibili in assenza di linguaggio verbale. I risultati delle contemporanee scienze della mente, non solo umana ma anche animale e artificiale, sono una conferma della fecondità del paradigma aristotelico.

            Il dottorato, attivo ininterrottamente a partire dal V ciclo, ha scandagliato con le ricerche dei suoi dottorandi e dei suoi docenti i molteplici aspetti della linguisticità naturale dell’animale umano: dall’intelligenza artificiale ai disturbi della cognitività e del linguaggio, dal linguaggio delle matematiche a quello dell’etica, dalla rilettura in chiave linguistica dei classici del pensiero occidentale all’esame critico delle teorie linguistiche contemporanee, dalla retorica delle comunicazioni di massa all’analisi della sintassi e semantica delle lingue moderne. Nei suoi diciotto anni di attività è così diventato punto di riferimento nell’ambito delle scienze del linguaggio e nei settori scientifici nei quali dalla presenza costitutiva del linguaggio è impossibile prescindere. Prova di tale fecondità è la varietà e l’importanza dei risultati raggiunti dai suoi docenti, dottori di ricerca e dottorandi. Le loro pubblicazioni, spesso ospitate nelle principali riviste internazionali, e i loro interventi nei congressi scientifici hanno infatti suscitato notevole interesse, contribuendo non poco a far progredire i campi di ricerca in cui il linguaggio, in una delle sue molteplici forme, è presente.

           Normal 0 14 MicrosoftInternetExplorer4 A partire dal ciclo XXIV, per il quale si chiede il rinnovo, il collegio dei docenti del Dottorato si arricchisce dell’apporto prezioso di studiosi degli apparati formativi. Ciò consentirà di prestare più competente attenzione alla natura costitutivamente relazionale della mente umana e ai contesti educativi in cui e con cui si formano le culture e si sviluppano cognitività e affettività dei singoli individui. In considerazione di ciò il titolo del Dottorato è stato integrato in Filosofia del linguaggio, della mente e dei processi formativi.

 

Sede Amministrativa

Università degli Studi di Palermo

Dipartimento FIERI-AGLAIA Filosofia, Filologia, Arti, Storia, Critica dei Saperi 

Viale delle Scienze - Edificio 12 - 90128 Palermo

 

Coordinatore

Prof. Francesco Lo Piparo

Tel: 09123895413 - 09123895407

email: franco.lopiparo@unipa.it

Normal 0 14 MicrosoftInternetExplorer4

Normal 0 14 MicrosoftInternetExplorer4

 

 

 

Normal 0 14 MicrosoftInternetExplorer4