Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Carta dei servizi

23-ott-2019

CARTA DEI SERVIZI DELL’ARCHIVIO STORICO
DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PALERMO

PRESENTAZIONE

La carta descrive i servizi offerti dall’archivio storico e le loro modalità di erogazione, fissandone principi e standard di qualità: uno strumento di informazione e al tempo stesso un vero e proprio patto con gli utenti, che consente loro di stabilire un rapporto chiaro e diretto con l’archivio.
La carta è periodicamente modificata e aggiornata, per migliorare gli standard di qualità e adeguarli alle aspettative ed esigenze dell’utenza, le cui opinioni e valutazioni sono acquisite attraverso attività di monitoraggio o sotto forma di reclami.
Tutte le attività svolte e i servizi erogati dall’Archivio storico sono ispirati ai principi fondamentali contenuti nella Direttiva del presidente del consiglio dei ministri del 27 gennaio 1994, che regolamenta l’erogazione dei servizi pubblici a tutela dei diritti del cittadino.

L’ARCHIVIO STORICO

L’archivio storico dell’università degli studi di Palermo è stato dichiarato di particolare importanza il 28 settembre 1978, per la vastità e ricchezza del suo patrimonio, che comprende documenti a partire dal 1646 fino alla seconda metà del novecento. Attualmente si trova incardinato all’interno del Servizio Speciale Sistema Bibliotecario, di cui costituisce una unità operativa. Il SBA sta operando perché l’Archivio storico sia identificato come luogo di conservazione della memoria, strumento di rafforzamento della identità di Ateneo, servizio alla collettività, ma anche componente essenziale dell’azione amministrativa in quanto elemento a pieno titolo dell’Archivio generale di Ateneo.
In atto è in corso una fase di riordino massivo gestito con procedure rigorose e scientificamente fondate e con personale dedicato e qualificato.

COMPITI E FUNZIONI

L’archivio storico:

  • acquisisce e custodisce tutti i documenti prodotti e ricevuti dall’università, riguardanti l’amministrazione, la ricerca, la didattica e la terza missione, i cui procedimenti siano considerati conclusi da almeno 30 anni;
  • predispone un progetto di schedatura e riordinamento e, qualora necessario, interventi di manutenzione e restauro;
  • mette a punto strumenti, accessibili sia in sede sia online, idonei alla ricerca dei documenti dell’archivio, per renderli fruibili all’ utenza.
  • offre servizi di consulenza, consultazione e riproduzione;
  • programma e organizza eventi culturali, anche in collaborazione con altre istituzioni, per far conoscere e valorizzare il patrimonio documentario ad una utenza di esperti e studiosi ma anche a un più vasto pubblico appassionato di memoria storica.

DESTINATARI

I servizi sono rivolti sia ad utenti interni che esterni all’Ateneo: studenti, studiosi, ricercatori e tutti coloro i quali desiderano consultare l’archivio per ricerche di interesse storico, anche per motivazioni personali.

SEDE

Gli uffici, i depositi e un locale adibito a sala di consultazione si trovano attualmente presso i “magazzini ottocenteschi”, all’interno del complesso monumentale dello Steri, in piazza Marina 61.
In questo complesso insistono diversi edifici di epoche diverse, tra cui palazzo Chiaramonte-Steri, costruito nel 1320, emblema di ricchezza e potere dell’influente famiglia Chiaramontana. I “magazzini”, di età posteriore, inglobano un colonnato trecentesco, coevo al palazzo, i cui elementi superstiti sono visibili dagli uffici dell’archivio. L’esigenza di recuperare il colonnato e l’area intorno ad esso, e di progettare dei locali adeguati per l’archivio ha spinto ad individuare per questo una nuova sede, già in fase di allestimento per ospitare il materiale documentario, gli uffici e le sale.

SERVIZI

I principali servizi forniti dall’Archivio storico sono:

  • informazioni sulle modalità di accesso al patrimonio documentario, sia questo su supporto cartaceo che digitalizzato;
  • consultazione dell’inventario, anche attraverso modalità online al momento accessibili solo agli operatori;
  • consultazione in sede e riproduzione di documenti; è consentita anche la riproduzione da parte dell’utente con mezzi propri, purché sia svolta nel rispetto del materiale consultato e per attività culturali senza fini di lucro, secondo quanto stabilito dalla normativa vigente (Legge 124 del 2017)
  • effettuazione di ricerche di documenti, per conto degli utenti, custoditi sia nei depositi adiacenti gli uffici dell’archivio, sia nelle sedi centrali e periferiche dell’ateneo; a questo proposito, è utile ricordare che l’archivio storico possiede solo documenti relativi a procedimenti conclusi da almeno 30 anni; la documentazione non ancora conclusa, e comunque più recente, si trova nelle sezioni “corrente” e di “deposito” dell’archivio generale.
  • assistenza qualificata e consulenza storico-archivistica: orientamento all’utenza per la ricerca di documenti; indicazione di riferimenti normativi in materia archivistica; segnalazione di fondi archivistici di interesse presenti presso enti esterni; comunicazione di riferimenti bibliografici riguardanti la storia dell’Università degli Studi di Palermo.

MODALITA DI EROGAZIONE DEI SERVIZI

L’archivio è accessibile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e il lunedì e il mercoledì anche dalle 15.00 alle 17.00. Gli utenti possono richiedere il servizio direttamente in sede; per posta tradizionale; tramite la casella di posta elettronica archivio.storico@unipa.it oppure compilando un modulo online, disponibile sul sito dell’archivio. Saranno contattati via e-mail per la comunicazione degli esiti delle loro richieste.
Per quanto riguarda la richiesta di ricerca e consultazione di documenti, poiché non è ancora disponibile una sala di studio dedicata, e non tutto il patrimonio documentario è informatizzato e rintracciabile, la consultazione avviene in genere su richiesta e per appuntamento e il servizio viene erogato in tempi dipendenti dalla possibilità o meno di rintracciare la documentazione e dalla complessità della richiesta. Il personale dell’archivio prende in carico la richiesta in due giorni lavorativi, informando sempre l’utenza dei tempi presunti di espletamento del servizio.
Per quanto riguarda invece le attività di consulenza storico-archivistica, come l’assistenza all’utenza per la ricerca dei documenti, la segnalazione di riferimenti normativi o bibliografici o di fondi archivistici presenti in altre istituzioni, il servizio viene erogato immediatamente o al massimo entro 5 giorni lavorativi, previa comunicazione al richiedente.
CONTATTI

Archivio storico di Ateneo, Università degli Studi di Palermo, piazza Marina, 61, 90134 Palermo PA e-mail: archivio.storico@unipa.it tel. 091238-99305

Maria Stella Castiglia
Responsabile del Servizio Speciale Sistema bibliotecario e Archivio storico di Ateneo
e-mail mariastella.castiglia@unipa.it

Alessandro Crisafulli (martedì/giovedi 9.00 - 13.00)
Tel. 091238-96546 e-mail alessandro.crisafulli@unipa.it

Daniela Lo Brutto (lunedì/mercoledì 9.00-13.00, 15.00-17.00; martedì/giovedì/venerdì 9.00-13.00)
Tel. 091238-99305 e-mail daniela.lobrutto@unipa.it

ACCESSIBILITA’

Per quanto riguarda il sito web, al momento è attiva la vocalizzazione online per i non vedenti.
MODALITA’ RECLAMI

Invio e-mail all’indirizzo: osservazioniereclami@unipa.it

LINK UTILI
http://www.unipa.it/amministrazione/direzionegenerale/sba/u.o.archiviostoricodiateneo/home.html