Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

A Livia Romano il Premio Internazionale CIRSE 2016

13-giu-2017

La dott.ssa Livia Romano, ricercatrice di “Storia della Pedagogia” e componente dell’Unità di ricerca di Pedagogia generale e sociale coordinata dal prof. Antonio Bellingreri, ordinario di “Pedagogia generale” all’interno del Dipartimento di Scienze psicologiche, pedagogiche e della formazione, ha ricevuto il Premio Internazionale CIRSE (Centro italiano per la ricerca storico-educativa) 2016. La cerimonia di premiazione si è svolta lo scorso 9 giugno a Livorno, durante i lavori del Convegno “Educazione scuola e consumo” per il volume “La pedagogia di Aldo Capitini e la democrazia. Orizzonti di formazione per l’uomo nuovo”, edito da FrancoAngeli nel 2014.

Si tratta di un “pregevole lavoro di ricostruzione storico-pedagogica su un Aldo Capitini mistico pratico, che segna una lettura inedita, capace di offrire spunti significativi per acquisirne traiettorie utili al superamento della stagnazione delle democrazie contemporanee. L’opera di Capitini, in questo lavoro della Romano, viene caratterizzata da una costante tensione pedagogica volta a testimoniare i temi della lotta non-violenta, dell’impegno politico, del progetto pedagogico e sociale. Tale accento sociale e religioso dell’opera capitiniana può ben essere inteso quale paradigma rappresentativo e originale di una ‘pedagogia militante’ e avanzata entro un’Italia ancora segnata da gabbie culturali che hanno reso ancor più denso il proposito culturale fuori dal coro del nostro ‘Gandhi’”.