Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Servizio di Prevenzione e Protezione

Figure della Sicurezza previste dal D.Lgvo 81/2008

Datore di lavoro
E' il Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Palermo, Prof. Fabrizio MICARI in quanto Legale rappresentante dell'Ente, così come individuato ai sensi del Decreto MURST 363/08.


Servizio di Prevenzione e Protezione (SPP) 
Insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all'Ateneo finalizzati alle attività di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro, previste dal D.Lgs. 81/08.


Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)
Persona di fiducia nominata dal Datore di Lavoro ai sensi dell'art. 17 del D.Lgvo 81/08


Medico Competente
Soggetto nominato dal Datore di Lavoro per le funzioni di Sorveglianza Sanitaria sui Lavoratori, previste dal D.Lgs. 81/08: Convenzione A.O.U.P.

Medico Autorizzato
Soggetto nominato dal Datore di Lavoro per le funzioni di Sorveglianza Sanitaria sui Lavoratori soggetti a rischio Radiazioni Ionizzanti, previste dal D.Lgvo 81/08: Convenzione con A.O.U.P. 


Dirigenti
Persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell'incarico universitario conseguito, attua le direttive del Datore di Lavoro organizzando l'attività lavorativae vigilando su di essa. Sono da considerare Dirigenti ai sensi del D.Lgs. 81/08: i Presidenti delle Scuole, i Responsabili dei Poli Decentrati, i Direttori dei Dipartimenti, il Personale docente nello svolgimento dell'attività di ricerca e di didattica in laboratorio, il Direttore Generale, i Dirigenti di Strutture Amministrative. I dirigenti devono, per quanto di competenza (e dunque anche a prescindere da incarichi formali antinfortunistici, e dal possedere poteri di spesa) e nell'ambito dell'organizzazione e del mansionario aziendale, avvalendosi delle conoscenze tecniche per le quali ricoprono l’incarico, vigilare sulla regolarità antinfortunistica e igienica delle lavorazioni, dare istruzioni affinché le lavorazioni possano svolgersi nel migliore dei modi, dunque in modo sano, sicuro e igienico, organizzare la produzione con un ulteriore distribuzione di compiti fra i dipendenti in modo tale da impedire la violazione della normativa e garantire un numero adeguato di preposti in grado di vigilare sull'effettiva osservanza dei compiti prevenzionistici da parte di tutti coloro che sono presenti sul luogo di lavoro, a qualunque titolo.

 

Preposti
Personale formato e incaricato e/o chiunque ed in qualunque situazione rivesta, anche temporaneamente, posizioni di preminenza rispetto ad altri lavoratori, così da poter loro impartire ordini, istruzioni o direttive. I Preposti  sono individuati nominalmente a cura dei Dirigenti da cui essi dipendono gerarchicamente. La mancata individuazione nominale non esclude i Preposti dalle responsabilità relative.


Lavoratori 

- Personale docente, ricercatore, tecnico e amministrativo dipendente dell'Università degli Studi di Palermo.
- Personale non organicamente strutturato e quello degli enti convenzionati, sia  pubblici che privati, che svolge l'attività presso le strutture dell'Ateneo, salva  diversa determinazione convenzionalmente concordata.
- Studenti dei corsi universitari, dottorandi, specializzandi, titolari di assegni di  ricerca, tirocinanti, borsisti e soggetti ad essi equiparati, quando frequentino laboratori didattici, di ricerca o di servizio e, in ragione dell'attività specificamente svolta, siano esposti a rischi individuati nel Documento di Valutazione dei Rischi.


Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS)
Persone elette tra i lavoratori o nominate dalle più rappresentative sigle sindacali presenti nell'amministrazione in rappresentanza di tutti i lavoratori nell'ambito della sicurezza sul lavoro