Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Scuola Politecnica

ISTRUZIONI PER IMMATRICOLAZIONI E SCORRIMENTI PER I CANDIDATI DEL TEST DI INGRESSO PER I CORSI DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA SVOLTI IN DATA 1-SETTEMBRE 2016

ISTRUZIONI PER IMMATRICOLAZIONI E SCORRIMENTI

PER I CANDIDATI DEL TEST DI INGRESSO PER I CORSI DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA SVOLTI IN DATA 1-SETTEMBRE 2016

 

Dopo aver preso visione delle graduatorie/elenchi leggete attentamente questa pagina che contiene utili chiarimenti.

Vi ricordiamo che, a parità di punteggio, viene collocato prima in graduatoria il candidato più giovane.

Per qualsiasi dubbio scrivete a marcella.cannarozzo@unipa.it

Se siete risultati vincitori nel corso di laurea che avete indicato come prima scelta, DOVETE immatricolarvi tra il 14/9 e il 21/9, se non lo fate perdete lo status di vincitore. Se invece siete risultati vincitori nel corso di laurea che avete indicato come seconda, terza, … scelta, allora potete scegliere se immatricolarvi (nel corso di laurea per il quale avete vinto) o presentare la domanda di scorrimento. Non è consentito presentare domanda di scorrimento se avete già pagato il MAV di immatricolazione, se lo farete la domanda di scorrimento sarà ignorata.

Se non siete risultati vincitori per nessun corso di laurea, e se siete ancora interessati ai corsi di ingegneria, DOVETE presentare la domanda di scorrimento.

Per i particolari relativi a tutti questi casi si rimanda all’art. 9 del bando. Si ricorda in particolare che le procedure di immatricolazione e di scorrimento si effettuano esclusivamente on line.

Chi non presenta la domanda di scorrimento nè paga il MAV di immatricolazione perde qualsiasi diritto e viene cancellato da tutte le graduatorie e da tutti gli elenchi. Questo accade anche a chi paga erroneamente il MAV per un corso di laurea per il quale non è risultato vincitore.

Diffidate di chiunque vi fornisca, seppure in buona fede, informazioni difformi da queste.


A maggior chiarimento di quanto scritto all’art. 9 del bando, vi riportiamo di seguito alcune situazioni tipo, tra queste ritroverete sicuramente anche la vostra situazione.

Caso 1) - vincitore prima scelta, si immatricola

Roberto è arrivato 7° in ingegneria meccanica, sua prima scelta. Il suo nominativo, in virtù dell’articolo 8 del bando, non compare in nessuna altra graduatoria, anche se lui aveva indicato una seconda ed una terza scelta. Roberto deve compilare on line la domanda di immatricolazione in ingegneria meccanica e pagare tra il 14 e il 21 settembre con le modalità indicate nell’Allegato B. Se non si immatricola perde qualsiasi diritto e viene cancellato da tutti gli elenchi e da tutte le graduatorie.

Caso 2) - entra nella sua seconda scelta, si immatricola

Angela è entrata negli elenchi di ingegneria elettrica CL, sua seconda scelta, mentre nella graduatoria della sua prima scelta, ingegneria dell’energia, è risultata 167a. Angela decide di immatricolarsi in ingegneria elettrica CL, pertanto dovrà comportarsi come Roberto. Il suo nominativo sarà cancellato dalla graduatoria di ingegneria dell’energia.

Caso 3) - entra nella sua seconda scelta, presenta domanda di scorrimento e alla fine entra nella sua prima scelta

Tommaso è risultato vincitore ad ingegneria gestionale e informatica, sua seconda scelta, mentre nella graduatoria della sua prima scelta, ingegneria gestionale, è risultato 140°. Tommaso decide di presentare domanda di scorrimento (allegato C del bando). Presenta la domanda tra il 14 e il 21 settembre e il suo status di vincitore ad ingegneria gestionale e informatica viene “congelato”. Dopo lo scorrimento della graduatoria di ingegneria gestionale Tommaso è salito di posizione e adesso risulta vincitore. Tommaso si immatricola in ingegneria gestionale entro il 7 ottobre (allegato B del bando) ed il suo nome è cancellato dalla graduatoria di ingegneria gestionale e informatica.

Caso 4) entra nella sua terza scelta, presenta domanda di scorrimento ma al tempo stesso si immatricola

Alessandra è risultata vincitrice ad ingegneria meccanica, sua terza scelta, mentre nella graduatoria della sua prima scelta, ingegneria gestionale, è risultata 194a e in ingegneria dell’energia, sua seconda scelta, è fuori per un solo posto. Alessandra decide di presentare domanda di scorrimento (allegato C del bando), ma non ha letto bene il bando e ha paura di restare fuori da tutte le graduatorie. Quindi “per sicurezza” si immatricola entro il 21 settembre in ingegneria meccanica secondo le stesse procedure seguite da Roberto. La domanda di scorrimento viene ignorata dalla segreteria perché Alessandra risulta immatricolata. Per lo stesso motivo, il suo nominativo viene cancellato sia dalla graduatoria di ingegneria gestionale, sia da quella di ingegneria dell’energia.

Caso 5) entra nella sua seconda scelta e presenta domanda di scorrimentosenza successo

Stefano è rientrato nell'elenco di ingegneria per l’ambiente e il territorio, sua seconda scelta, mentre nella graduatoria della sua prima scelta, ingegneria chimica, è rimasto fuori per 20 posti. Stefano decide di presentare domanda di scorrimento (allegato C del bando). Presenta la domanda entro il 21 settembre e il suo status di ammesso ad ingegneria per l’ambiente e il territorio viene “congelato”. Dopo lo scorrimento Stefano è salito di posizione nella graduatoria di ingegneria chimica ma non risulta ancora vincitore. Stefano si immatricola (allegato B del bando) in ingegneria per l’ambiente ed il territorio entro il 7 ottobre e il suo nome è cancellato dalla graduatoria di ingegneria chimica.

Caso 6) entra nella sua seconda scelta ma si immatricola nella sua prima scelta

Francesca è entrata negli elenchi di ingegneria cibernetica, sua seconda scelta, mentre nella graduatoria della sua prima scelta, ingegneria chimica, è la prima dei non vincitori. Francesca viene a sapere che un suo amico, risultato vincitore ad ingegneria chimica, decide di rinunciare agli studi in ingegneria. A quel punto Francesca ha la certezza che, presentando domanda di scorrimento, entrerebbe a far parte dei vincitori di ingegneria chimica. Francesca però, volendo strafare, pensa: “Visto che certamente entrerò in ingegneria chimica, tanto vale che, per guadagnare tempo, io mi immatricoli direttamente in ingegneria chimica anziché presentare domanda di scorrimento”. Pertanto Francesca decide di immatricolarsi in ingegneria chimica entro il 21 settembre. Il risultato di questa scelta sciagurata è che Francesca, essendosi immatricolata in un corso di laurea nel quale non risultava vincitrice, perde sia il diritto ad immatricolarsi ad ingegneria cibernetica, sia il diritto allo scorrimento in ingegneria chimica, e il suo nome viene eliminato da tutte le graduatorie.

 

SCHEMA RIASSUNTIVO

 

Dopo che sono state pubblicate le prime graduatorie/elenchi possono presentarsi i seguenti casi:

 

  1. Lo studente non presenta né domanda di immatricolazione, né domanda di scorrimento.

Allora il nome dello studente viene cancellato da tutte le graduatorie.

 

  1. Lo studente presenta soltanto la domanda di immatricolazione, per un certo corso di laurea.

Primo caso. Lo studente risulta vincitore/ammesso nel corso di laurea nel quale si è immatricolato, allora il nome dello studente viene mantenuto nella graduatoria di quel corso di laurea e cancellato da tutte le altre.

Secondo caso. Lo studente non risulta vincitore/ammesso nel corso di laurea nel quale si è immatricolato, allora il nome dello studente viene cancellato da tutte le graduatorie.

 

  1. Lo studente presenta soltanto la domanda di scorrimento.

Allora il nome dello studente, per ognuno dei corsi di laurea scelti, compare nella graduatoria di quel corso di laurea fintantoché lo studente non rientra tra i vincitori in un corso di laurea a priorità superiore. Se infatti, nel corso dello scorrimento, lo studente rientra tra i vincitori di un certo corso di laurea, allora il suo nome viene cancellato in tutti i corsi di laurea a priorità inferiore.

 

  1. Lo studente presenta sia la domanda di immatricolazione, sia la domanda di scorrimento.

Allora la domanda di scorrimento viene ignorata e si rientra nel caso b precedente.

 


Prof. Marcella Cannarozzo      (delegata della Scuola Politecnica per il test di accesso)

Prof. Marco Pavone