Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

MAURIZIO ZICCARELLI

ANALISI DEL PROCESSO DI ROTTURA PER SOLLEVAMENTO DEL FONDO DI SCAVI CONTROVENTATI

  • Autori: Muscolino, S.; Valore, B.; Ziccarelli, M.
  • Anno di pubblicazione: 2012
  • Tipologia: Articolo in rivista (Articolo in rivista)
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/77426

Abstract

Nella presente nota si riportano i principali risultati di un’analisi sui meccanismi di rottura per sollevamento del fondo di scavi sostenuti da diaframmi. È stata studiata l’influenza su tali meccanismi di fattori quali: lo stato tensionale iniziale; il rapporto tra larghezza e altezza dello scavo; la profondità d’infissione dei diaframmi al di sotto del fondo dello scavo; la dissipazione delle sovrappressioni interstiziali. I risultati ottenuti indicano che i metodi correntemente utilizzati per la valutazione delle condizioni di stabilità del fondo scavo, basati sull’analisi in termini di tensioni totali e sull’impiego della resistenza non drenata su possono portare a sopravvalutare le condizioni di stabilità e che il coefficiente di spinta laterale a riposo K0, la profondità d’infissione dei diaframmi, il rapporto larghezza/altezza dello scavo possono influire profondamente sui meccanismi di rottura e sul valore del coefficiente di sicurezza. Si evidenzia come il coefficiente di sicurezza diminuisce notevolmente con la progressiva dissipazione delle sovrappressioni interstiziali negative, che può dar luogo talvolta alla rottura differita.