Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

ANDREA SCIASCIA

Infrastrutture, campagna e tessuti urbani a Partinico. Tra la SS 113 e viale dei Platani

  • Autori: Sciascia, A.; Davi', E.; Gentile, M.; Macaluso, L.
  • Anno di pubblicazione: 2014
  • Tipologia: Scheda di catalogo, repertorio o corpus (Schede di catalogo)
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/127603

Abstract

Fra la statale SS 113, viale dei Platani e i margini urbani settentrionali di Partinico vi è unʼarea agricola (circa 109 ha) attraversata in direzione est-ovest dalla linea ferrata e fortemente caratterizzata dalla presenza dellʼimpianto industriale della distilleria Bertolino (che occupa una superficie di circa 7 ha), i cui volumi emergono tra uliveti, agrumeti, vigneti e campi a colture di tipo estensivo. La statale 113 e il viale dei Platani, che segnano le principali vie dʼaccesso al centro urbano da nord, hanno attratto attività legate al commercio e allʼindustria vinicola, in un paesaggio in cui la campagna, i silos e i capannoni, il mercato ortofrutticolo e la stazione ferroviaria convivono con i volumi edilizi della periferia urbana. A queste presenze si aggiunge la nuova arteria di circonvallazione, prevista dal PRG, che attraverserà lʼarea passando a sud della distilleria, parallelamente alla linea ferrata, e collegherà direttamente la statale 113 con la strada provinciale 1 (Partinico-Montelepre). Fra i diversi tracciati infrastrutturali che delimitano o attraversano lʼarea, lo spazio agricolo appare frammentato in un insieme di aree residuali. Si propone quindi di stabilire le relazioni fra le parti attraverso il progetto di un nuovo quartiere.