Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

ELEONORA RIVA SANSEVERINO

Analisi e definizione di strategie di gestione e controllo di sistemi di accumulo elettrico per applicazioni in reti di distribuzione attive automatizzate Report 1 – Analisi dello stato dell’arte

  • Autori: Conte, M.; Graditi, G.; Ippolito, M.; RIVA SANSEVERINO, E.; Telaretti, E.; Zizzo, G.
  • Anno di pubblicazione: 2011
  • Tipologia: Altro
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/76545

Abstract

Il presente Report riferisce sui contenuti e sui risultati della prima fase delle attività svolte nell’ambito della ricerca dal titolo: “Analisi e definizione di strategie di gestione e controllo di sistemi di accumulo elettrico per applicazioni in reti di distribuzione attive automatizzate”, oggetto dell’Accordo di Collaborazione tra ENEA e DIEET sottoscritto nel corso del 2011. Nel corso della prima fase delle attività, a partire da un inquadramento generale dei diversi tipi di accumulo di energia elettrica (elettrochimico, meccanico ed elettrico), è stata condotta un’analisi preliminare su metodologie, sistemi d’interfaccia e tecniche di controllo dei sistemi di accumulo, in una visione il più possibile integrata con le esigenze “di sistema”, ovvero in relazione ai principali aspetti che nei prossimi anni caratterizzeranno il funzionamento delle reti di distribuzione e dei loro diversi componenti/sottosistemi, nell’ottica di transizione verso infrastrutture elettriche efficienti, flessibili, dinamiche ed interattive. Tra tali aspetti, in relazione al contesto generale della ricerca, è stato analizzato in particolare il possibile ruolo dei sistemi di accumulo per: - favorire l’integrazione di generazione di energia da fonti rinnovabili contribuendo a risolvere alcune criticità nei servizi di regolazione della tensione e della frequenza della rete; - contribuire ad elevare i livelli di qualità del servizio elettrico; - partecipare ad una gestione ottimale, in termini tecnico-economici, di tutte le risorse di rete: fonti energetiche, unità di accumulo e carichi (implementando idonei programmi di demand-response). Le attività sono state condotte in sinergia con il personale tecnico di ENEA e sono state svolte prevalentemente all’interno dei locali e dei laboratori del DIEET di Palermo.