Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

MARINA MASSARO

FUNZIONALIZZAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DI NANOTUBI DI ALLOSITE UTILIZZATI PER LO STUDIO DELL’INCAPSULAMENTO DI DERIVATI FENOLICI

  • Autori: Colletti, C.; Riela, S.; Massaro, M.; Milioto, S.; Noto, R.; Lazzara, G.
  • Anno di pubblicazione: 2013
  • Tipologia: Proceedings (TIPOLOGIA NON ATTIVA)
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/98840

Abstract

I composti fenolici fanno parte dei metaboliti secondari delle piante e tra questi la curcumina è stata ampiamente studiata per le sue intrinseche proprietà farmacologiche.1-4 La curcumina [bis(4-idrossi-3-metossi-fenil)-1,6-eptadiene-3,5-dione] isolata sotto forma di pigmento giallo dal rizoma secco della curcuma longa è stata utilizzata in presenza di sistemi delivery per applicazioni farmaceutiche.5 Uno degli svantaggi della curcumina è la sua scarsa biodisponibilità in ambiente acquoso;6 problema che può essere risolto incapsulandola in nanocontenitori. Tra i sistemi nanodelivery naturali che non presentano citotossicità vi sono i nanotubi di allosite. I nanotubi di allosite sono stati utilizzati da Price e Lvov come molecole in grado di incapsulare farmaci.7 Inoltre tale capacità può essere migliorata attraverso la funzionalizzazione sia della superfice interna che esterna dei nanotubi stessi. In questa comunicazione riportiamo dei dati preliminari sull’incapsulamento della curcumina in nanotubi di allosite modificati e non, con lo scopo futuro di provare tali sistemi in vitro su cellule tumorali mammarie