Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Scienze e Tecnologie Biologiche Chimiche e Farmaceutiche

4. INTERNAZIONALIZZAZIONE

La mobilità all’estero costituisce ormai un parametro monitorato nella SUA-RD e nella SUA-CdS e un criterio di valutazione (ad es. per i dottorati di ricerca). Il suo incremento è di conseguenza un obiettivo prioritario e non prorogabile.

In questa ottica il Dipartimento, oltre a incrementare le relazioni internazionali per favorire gli scambi previsti nell’offerta formativa dei propri studenti, deve operare delle politiche per aumentare anche la mobilità estera dei docenti, dei dottorandi e degli assegnisti di ricerca

Una vera politica di internazionalizzazione presuppone, anche, la capacità di comunicare efficacemente all’esterno. Ciò significa in primo luogo dare al sito internet del Dipartimento e dei corsi di laurea un respiro internazionale.

4.1 Obiettivi

Aumentare l’attrattività per gli studenti stranieri, nell’ambito dei programmi di mobilità (Erasmus, etc.) attivando percorsi formativi in lingua inglese e lauree internazionali (doppio-titolo).

Valorizzare al meglio ciò che il Dipartimento e i CdS già fanno, mettendo in evidenza i risultati conseguiti, le attività svolte e le opportunità e gli scambi disponibili.

Potenziare la mobilità in uscita e in entrata dei docenti e del personale di ricerca non strutturato (dottorandi e assegnisti).

4.2 Azioni

Per l’a.a. 2017-2018 sono in corso due progetti per l’internazionalizzazione relativi alle lauree magistrali in:

  • Chimica per il conseguimento del doppio titolo in collaborazione con l’Università di Namur, Belgio
  • Biologia Molecolare e della Salute (curriculum di Biologia molecolare) per il conseguimento del doppio titolo in collaborazione con la Universidade da Coruña, Spagna.

In accordo con i Consigli di corso di studio delle lauree magistrali attivare un certo numero di insegnamenti in lingua inglese,

Favorire la possibilità di richiedere anni o semestri sabbatici, attraverso una migliore organizzazione dell’attività didattica, dei docenti e sensibilizzare i tutor di dottorandi e assegnisti a stimolare e sostenere periodi di ricerca all’estero.

Potenziare la comunicazione e promozione all’esterno predisponendo una versione in inglese del sito internet del Dipartimento.

Aprire nuovi scambi con Università o Centri di Ricerca stranieri che il Dipartimento ritiene strategici per complementarietà scientifica e possibile arricchimento dell’offerta didattica del Dipartimento.