Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

D061 - SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE

Partnership

I docenti del Dottorato incoraggiano l’inserimento dei dottorandi nella comunità scientifica e la partecipazione ad attività di formazione e ricerca nazionali e internazionali. Per ciascun dottorando si prevede la possibilità di trascorrere 3 mesi in media nel triennio presso centri di ricerca italiani o stranieri operanti all’estero o in Italia, sfruttando la rete di collaborazioni scientifico-didattiche in cui sono inseriti i docenti del corso (ad es.: Università di Zurigo, Gottinga, Murcia, Dijon, Aix-en-Provence/Marseille con il Centre Camille Jullian, Nice con il Centre de la Méditerranée Moderne et Contemporaine, Accademia delle Scienze di Varsavia, Scuola Normale Superiore di Pisa), ed eventualmente attivando accordi nel programma Erasmus for Traineeship, accanto ad altre forme di mobilità previste dai programmi SEMP (Svizzera) e DAAD (Germania).

Ogni anno, inoltre, nei quadrimestri marzo-giugno o settembre-dicembre sono previsti progetti formativi presso la Scuola Archeologica Italiana di Atene.

Principali Atenei e Centri di Ricerca internazionali con i quali il collegio dei docenti intrattiene rapporti di collaborazione scientifica sono: 

  • Università Aix-Marseille, Centre Camille Jullian de la Maison Méditerranéenne des Sciences de l'Homme (MMSH), Aix-en-Provence (Francia) 
  • Università di Dijon (Francia)
  • Università Nice Sophie-Antipolis, CMMC - Centre de la Méditerranée Moderne et Contemporaine, (Francia)
  • Georg-August Universität Göttingen, Istituto di Archeologia (Germania)
  • Accademia Polacca delle Scienze, Istituto di Archeologia ed Etnologia, Varsavia (Polonia)