Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2212 - DESIGN E CULTURA DEL TERRITORIO

Presentazione

Obiettivi Formativi

Obiettivi specifici: Il Corso di studio magistrale in Design e Cultura del Territorio si propone come ulteriore segmento di una filiera formativa avviata dal Corso di studio triennale classe L-4, attivo dal 2002 nell'Ateneo di Palermo, articolato sui diversi aspetti delle competenze del design con il supporto di contributi interdisciplinari e con una spiccata caratterizzazione dovuta alla centralita' attribuita alle tematiche territoriali e agli aspetti culturali del progetto. Il principale obiettivo del corso e' quello di formare laureati magistrali con una solida preparazione inerente le conoscenze per lo sviluppo di processo e di prodotto per le produzioni industriali e di artigianato evoluto, di forme di comunicazione e servizi innovativi, a partire dalla cultura e dalle metodologie progettuali specifiche del design. Il percorso formativo offerto intende dialogare con gli scenari evolutivi relativi alle risorse materiali e immateriali presenti nel territorio, formando figure di progettisti in grado di contribuire positivamente all'identificazione,valorizzazione e alla migliore fruizione di tali risorse nei processi di sviluppo economico e socio-culturale che esprimono innovazione, con particolare riferimento ai diversi aspetti produttivi e imprenditoriali relativi all' agro-alimentare, quindi alla peculiarita' culturali e produttive dei contesti che ne esprimono le eccellenze, nell'ottica della sostenibilita. Il Corso di studio sviluppera' le capacita' e competenze della figura di un designer esperto orientato alla valorizzazione della cultura del territorio; con una specifica attenzione alle dinamiche culturali, sociali e produttive espresse oggi dalla produzione del cibo, quale espressione di eccellenze e identita' territoriali, ma anche di percorsi di consapevolezza degli utenti nei processi di sostenibilita' e di innovazione sociale. Si propone un profilo professionale e scientifico che si inquadra compiutamente in quella potenzialita' di sviluppo e d'innovazione dei sistemi produttivi territoriali (in particolare nel territorio siciliano e nelle aree del mediterraneo) espresse dal settore dell' agro-alimentare e dagli ambiti, anche strettamente connessi, di produzioni di beni e servizi, come il turismo e la ristorazione, le industrie e le produzioni culturali,la cura e valorizzazione dell'ambiente e della societa. Il designer dovra' maturare capacita' di collaborare con diverse competenze nello sviluppo di processi complessi di progettazione strategica atti ad articolare produzioni innovative di beni, di prodotti di comunicazione integrata e avanzata, di servizi tecnologici per proposte di vendita e fruizione responsabile di prodotti e offerte culturali, anche in contesti produttivi tradizionali che si propongano per la qualita' delle loro produzioni territoriali in contesti piu' ampi o globali. L'obiettivo formativo del Corso di Laurea Magistrale consiste: - nel fornire strumenti metodologici della progettazione per la valorizzazione e implementazione delle produzioni e attivita' espressione di un territorio e della sua identita' culturale, anche interpretando nuove esigenze e opportunita' non ancora espresse per gli stakeholder territoriali; le metodologie attivate sperimenteranno processi d'innovazione in tutte le fasi del progetto, dalla ricerca all'ideazione, dall'ingegnerizzazione al controllo tecnico e ambientale dei processi produttivi, alla immissione del prodotto nelle dinamiche di mercato, alle ricadute in termini sociali e culturali; - nel fornire le conoscenze disciplinari e interdisciplinari per sviluppare la capacita' di interagire in contesti territoriali e settoriali complessi e in evoluzione; anche attraverso la organizzazione di gruppi di lavoro e processi progettuali che esplorino la complessita' degli scenari dello sviluppo, della sostenibilita' sociale e ambientale ed elaborino specifiche strategie di produzioni, comunicazione e servizi integrati, valorizzando gli apporti multidisciplinari ed esplorando le dinamiche della multiculturalita; - nella preparazione della figura di un progettista che associ ad una spiccata componente umanistica, creativita' e capacita' tecnica per gestire la progettazione di artefatti e di sistemi di allestimento degli spazi pubblici, accanto a processi di comunicazione ricchi di elementi narrativi atti a mettere in luce e interpretare, con strumenti e linguaggi contemporanei, gli aspetti identitari anche immateriali del territorio; - nella sperimentazione sui complessi processi della sostenibilita, che si basano anche sulla valorizzazione e riattivazione di filiere complete nelle produzioni territoriali, soprattutto centrate sulle produzione del cibo; sviluppando quindi capacita' di analisi e ricerca sulle esperienze progettuali e di condivisione interdisciplinare, all'interno di scenari che riflettano le tematiche socio-culturali attuali; - nella capacita' di mettere a punto proposte di auto-imprenditoria calibrate sulle potenzialita' di nuovi prodotti e nuove modalita' di fruizione di produzioni tradizionali, sull'ampliamento qualitativo dell'offerta turistica integrata ai diversi aspetti dell'accoglienza, della ristorazione, della fruizione di beni culturali e ambientali, anche attraverso gli strumenti dell'e-commerce e delle reti social. Nel rispetto delle indicazioni fornite dal DM 270/2004, tutte le aree tematiche (progettuale, scientifico-tecnologica, storico-umanistica, economico-produttiva) che concorrono alla definizione del percorso formativo individuato dal progetto del corso sono adeguatamente rappresentate attraverso l'apporto di docenti di quattro Dipartimenti dell'Ateneo di Palermo e definite in relazione ai profili caratterizzanti di ciascuna disciplina. Ciascuna disciplina o area tematica assume un ruolo ben definito nell'ambito del percorso formativo dello studente e rispetto alla sua collocazione e al suo sviluppo nel biennio. Il corso di studi organizza la didattica prevalentemente attraverso laboratori di progettazione disciplinari e interdisciplinari, corsi integrati ed insegnamenti singoli per specifici approfondimenti, prevedendo forme di collaborazione con aziende, per lo sviluppo di progetti e prototipi, strategie e servizi innovativi. I laboratori sono distribuiti nel biennio in maniera equilibrata rispetto al peso delle altre discipline previste per ciascun anno di corso. Il percorso formativo si completa con attivita' differenziate (tirocinio, conferenze, seminari, workshops, e insegnamenti a scelta), che permettono l'integrazione della formazione attraverso lo studio di insegnamenti relativi ad altri ambiti e l'acquisizione di conoscenze e competenze di contesto e di settore, utili per l'inserimento nel mondo del lavoro e per lo sviluppo di nuove proposte imprenditoriali. Nella seconda annualita' sara' attivato ad un laboratorio espressamente volto a elaborare proposte progettuali innovative e strategiche per il territorio; nel laboratorio lo studente, anche con il supporto di altri insegnamenti, potra' sviluppare in modalita' critica e interdisciplinare il proprio progetto finale per il conseguimento del titolo di Laurea Magistrale classe LM-12. Si puntera' inoltre a stabilire una stretta relazione della prova finale con le tematiche affrontate e abilita' conseguite nei tirocini aziendali, favorendo l'istituzione di un rapporto concreto e non episodico con il tessuto produttivo del territorio, ma anche con aziende di portata nazionale e internazionale.

Sbocchi Occupazionali

Funzioni: Il titolo conseguito a conclusione del percorso formativo del corso appartenente alla classe LM-12 propone un profilo professionale di designer esperto, in grado di gestire tutto il processo di progettazione e produzione di beni e di servizi innovativi, in grado di organizzare e collaborare con competenze multidisciplinari coinvolte nei processi di progettazione e produzione industriale, nei sistemi manifatturieri delliagro-alimentare, nel turismo, nelle attivita' di vendita e di ristorazione, nei settori dedicati alla produzione di servizi tecnologici, nella progettazione di eventi, nelle industrie culturali e creative. Competenze: La figura professionale e scientifica del designer laureato magistrale si propone come un esperto del progetto in grado di relazionarsi a diversi contesti, settori e aspetti della produzione attraverso una specifica capacita' di stabilire interazioni virtuose tra processi industriali, innovazione- tecnico-scientifica, dinamiche di sviluppo territoriale, rilevanza degli aspetti sociali e culturali nei fenomeni produttivi alle diverse scale che interessano il territorio Le principali aree di competenze: - Allestimento per spazi espositivi, attivita' di accoglienza e ristorazione, spazi di vendita - Progettazione di eventi (fieristici, urbani) - Processi e prodotti per liagro-alimentare: dalliimmagine coordinata al packaging - Web,interaction design, multimedia design - Progettazione dei servizi - Sviluppo di progetti e strategie sistemiche sostenibili per liagro-alimentare. - Design strategico per lo sviluppo territoriale - Sviluppo di strategie per impresa innovative - Marketing territoriale Sbocchi: Sbocchi occupazionali I principali sbocchi occupazionali del designer esperto sono rappresentati da: - industrie manifatturiere; - fornitura di prodotti e servizi innovativi e tecnologici nelliambito delliinformazione, comunicazione e valorizzazione delle risorse territoriali; - generazione di start-up innovative basate sulla produzioni design-driven; - centri di ricerca privati o universitari nei quali si supportano imprese, in particolare PMI, - studi professionali e agenzie di comunicazione. - enti pubblici e privati preposti alle azioni di sviluppo e promozione territoriale. Nota: nellielenco delle professioni ISTAT non sono presenti definizioni che consentono di descrivere in maniera pertinente le competenze e professionalita' dei profili formati dal Corso di Laurea in Design e Cultura del Territorio da tempo presenti nel mercato delle professioni intellettuali e creative. In mancanza di categorie piu' appropriale si riportano nel quadro successivo le macro-aree con la maggiore affinita.

Caratteristiche della Prova Finale

La prova finale consiste nella presentazione di una tesi elaborata sotto la guida di un relatore e di eventuali correlatori, che ne supportino il carattere di interdisciplinarieta. L'elaborato di tesi deve esprimere capacita' di sperimentazione e di originalita' e deve portare ad esiti specificamente progettuali, presentati in uno scenario di carattere culturale ampio e innovativo.La tesi potra' essere sviluppata all'interno di un'attivita' di tirocinio aziendale ed esprimere una proposta progettuale innovativa come esito di una concreta esperienza professionalizzante. Obiettivo della prova finale e' la verifica dell'acquisizione da parte dello studente di un solido e personale metodo di approccio alla definizione e alla soluzione di problemi progettuali nell'area disciplinare e nelle tematiche scelte e di una capacita' scientifica che possa svilupparsi in specifici percorsi di formazione per la ricerca