Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

U.O. Cooperation and Networks - Cooperazione e reti

Procedura per la stipula di accordi di cooperazione internazionale


L’Università degli Studi di Palermo ha adottato con Decreto Rettorale n.1589/2021 il Regolamento per la stipula e il monitoraggio di convenzioni, contratti, accordi quadro e intese per le attività istituzionali d'Ateneo.

La UO Cooperazione Internazionale per la Formazione e la Ricerca è competente per la stipula dei predetti accordi quando l’oggetto del rapporto che si vuole porre in essere non abbia delle specificità di competenza di strutture diverse, giuste le attribuzioni poste dallo Statuto, dai vigenti Regolamenti, dalle disposizioni degli Organi di Governo e dall’Organigramma, ma si riferisca comunque ad iniziative di cooperazione/collaborazione tra le parti.

Ciò premesso, la stipula degli accordi di cooperazione internazionale è disciplinata dal predetto Regolamento di Ateneo in conformità ai principi generali del vigente Statuto e di quanto previsto all’art.9 dello stesso, all’art.53 del Regolamento generale di Ateneo (D.R. n.3423 del 31/12/2013), alle linee guida approvate dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione con rispettive deliberazioni n.6 del 29/11/2011 e n.25 del 07/12/2011.

La proposta di stipula di convenzioni, di accordi e di protocolli è indirizzata al Magnifico Rettore presso il SSP International Relations Office, Relazioni Internazionali - UO Cooperation and Networks,  Viale delle Scienze - Edificio 3 –90128 Palermo, utilizzando l'apposito modello (trasmissione proposta)al quale deve essere allegata la seguente documentazione:

• relazione della struttura e/o soggetto proponente sull’attività da svolgere nell’ambito del rapporto, seguendo ilseguente schema: (relazione  struttura);

• espressa indicazione da parte della Struttura (o Strutture) proponente/disponibile dei propri obiettivi istituzionali, della fattibilità dell’oggetto del rapporto e del referente o responsabile scientifico;

• progetto di convenzione (da inoltrare in formato elettronico);

• provvedimento del competente organo della struttura universitaria disponibile che, indicati espressamente gli obiettivi istituzionali della struttura medesima e la fattibilità dell’oggetto contrattuale, approva la stipula dell’atto relativo al rapporto, l’eventuale piano di utilizzo del finanziamento o ripartizione del corrispettivo secondo le norme di riferimento; l’eventuale ricorso a consulenze esterne con espressa e motivata giustificazione; la proposta del responsabile del contratto e/o referente scientifico secondo il seguente facsimile: (modello delibera);

• atto costitutivo e statuto (solo se ente/soggetto privato). Nel caso in cui l'istituzione straniera privata è di riconosciuta importanza internazionale è sufficiente che il referente dell'accordo/convenzione alleghi, in sostituzione della predetta documentazione, una dichiarazione attestante il predetto status. Resta comunque facoltà del C. di A. richiedere la suddetta documentazione.

Accordi stipulati ed attivi

Gli accordi di collaborazione culturale e scientifica in corso di validità sono consultabili nella Piattaforma interattiva Cineca predisposta dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), Ministero Affari Esteri (MAE), e Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) e realizzata dal Consorzio interuniversitario CINECA.

Per maggiori informazioni:

Gioacchina Randazzo, tel +39 091 23893648

Antonio Serafini, tel +39 091 23893741

email: iro.cooperation@unipa.it