Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

FRANCESCO VITALE

La sorveglianza della malattia tubercolare in Sicilia: Valutazioni epidemiologiche e molecolari come strumenti a supporto della Sanità Pubblica

  • Autori: Graziano, G.; Bonura, C.; Geraci Maria, D.; Casuccio, A.; Maida, C.; Agodi, A.; Barchitta, M.; Quattrocchi, A.; Palermo, M.; Requirez, S.; Vitale, F.
  • Anno di pubblicazione: 2017
  • Tipologia: Proceedings (TIPOLOGIA NON ATTIVA)

Abstract

INTRODUZIONE: L’epidemiologia della Tubercolosi (TB) in Sicilia è in rapida evoluzione con un aumento dei casi nella popolazione di nazionalità non italiana. La tipizzazione molecolare dei ceppi di M. tuberculosis complex (MTBC) costituisce un insostituibile supporto alla conoscenza dei ceppi circolanti e delle correlazioni tra i casi di TB. MATERIALI E METODI: Sono stati presi in considerazione i flussi di dati correnti, in particolare i dati di notifica delle malattie infettive del Sistema Informativo delle Malattie Infettive (SIMI) regionale incrociando questi con i dati provenienti dalle Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO) attraverso il metodo del capture - recapture. Grazie alle attività del Laboratorio di Riferimento Regionale per la Sorveglianza e il Controllo della Tubercolosi è stata creata una ceppoteca regionale per lo studio dell’antibiotico-resistenza e per la tipizzazione mediante metodiche MIRU/VNTR a 24 loci e Spoligotyping di tutti i ceppi di Mycobacterium tuberculosis complex ricevuti dalle strutture ospedaliere regionali nel biennio 2014 - 2015, per avere contezza della circolazione dei ceppi di MTBC e per fornire un supporto all’epidemiologia clinica basata sul contact-tracing in modo da avere a disposizione dati epidemiologici più approfonditi, oggettivi e confrontabili. RISULTATI: Attraverso il linkage tra notifica e primo ricovero riportato sulle SDO di ciascun paziente si è riusciti a valutare per il 2016 la percentuale di notifica a livello regionale dei casi ricoverati per TBC, attestandosi intorno al 65%. Sono stati collezionati e sottoposti a tipizzazione molecolare 307 ceppi di MTBC da 307 pazienti, mostrando una grande eterogeneità dei principali lineage di MTBC rappresentati e identificando 28 clusters. 8 ceppi erano multi-resistenti e provenivano da pazienti di 5 diverse nazionalità. Sono stati inoltre rivalutati alcuni focolai epidemici attraverso i dati molecolari dei ceppi isolati. CONCLUSIONI: Una sorveglianza continua e sistematica della TB in Sicilia con l’ausilio di metodologie molecolari è condizione essenziale ai fini di una valutazione accurata del mutevole scenario epidemiologico e dell’efficacia delle misure di prevenzione e controllo.

Allegati