Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Portale delle Biblioteche

Biblioteca di Ingegneria civile, ambientale, aerospaziale, dei materiali. Ingegneria idraulica

Viale delle Scienze Ed 8 - 90128 Palermo    [mappa]                                    codici   isil  IT-PA0160   acnp  PA022
biblioteca.dicam@unipa.it
front-office   +39 09123896546 / 96533 / 96768

staff   Alessandro Crisafulli

orari sala lettura e servizi 
  dal lunedì al giovedì  8:30-17:00   venerdì  8:30-13:30


a cura del Settore monitoraggio, analisi e sviluppo dei servizi bibliotecari e di reference digitale

Scopri le risorse e i servizi della tua biblioteca

I bibliotecari hanno selezionato per te queste risorse di qualità ad accesso aperto:

 Ingegneria e tecnologia - Risorse generali
 Ingegneria civile, edile, ambientale e territoriale
 Ingegneria industrale
 Scienze ambientali e forestali
 Geologia


riviste della biblioteca nel Catalogo italiano dei periodici ACNP
(con clic su 'Cerca' ottieni la lista completa dei periodici)

Servizi della tua biblioteca:

  • servizio fotocopie e riproduzioni


Per conoscere tutti i servizi offerti agli utenti:
 naviga i menu del Portale delle biblioteche che trovi in alto nella pagina,
 visita le biblioteche e contatta un bibliotecario,
 usa la chat "Chiedi al bibliotecario" che trovi in basso a destra in tutte le pagine del Portale delle biblioteche

Storia e collezioni

La sede di Ingegneria idraulica ed applicazioni ambientali della biblioteca è intitolata al Prof. Donato Spataro, direttore dal 1922 al 1933 dell’Istituto di Idraulica. All’inizio del secolo, due Istituti operavano nell’ambito delle discipline idrauliche: quello di Idraulica teorico-pratica e quello di Costruzioni idrauliche e marittime, entrambi siti in Via Maqueda. È al prof. Spataro che si deve la pubblicazione delle prime dispense didattiche e dei primi trattati di Idraulica e Costruzioni idrauliche, nonché l’incremento del patrimonio delle biblioteche dei due Istituti. Nel 1935 i due Istituti vennero fusi in uno che, nel 1946, venne trasferito in Corso Tukory; subito dopo cominciarono i lavori nel Parco d’Orléans, dove l’Istituto trovò la sua sede definitiva. Negli anni ’90, insieme alla costruzione della nuova sede della Biblioteca, si segnala il notevole sviluppo del patrimonio bibliografico ad essa affidato, con l’acquisto di numerosi libri scientifici e l’abbonamento a numerose riviste specializzate, italiane e straniere.
La sezione serve gli ambiti disciplinari di ingegneria idraulica, costruzioni idrauliche, costruzioni marittime, idrologia, ingegneria sanitaria ed ingegneria ambientale. Il patrimonio bibliografico include riviste scientifiche internazionali specializzate in meccanica dei fluidi e loro applicazioni ingegneristiche, in idrologia, in costruzioni marittime e idrauliche, in processi di trattamento delle acque.
In una sala lettura di oltre 250 mq, con 72 posti a sedere ed una postazione informatica, gli utenti hanno a disposizione oltre 11.000 documenti.

news

avvisi