Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Scuola di Specializzazione in Microbiologia e Virologia

26-gen-2014

Scuola di Specializzazione in Microbiologia e Virologia 

 

(Sede Amministrativa: Catania; Sedi Aggregate: Palermo e Messina)

Direttore: Prof. Salvatore Oliveri

Coordinatore locale: Prof.ssa Anna Giammanco

Durata: 5 anni

Posti disponibili: per laureati medici 1 contratto ministeriale + 1 contratto regionale (dipende dalla disponibilità economica regionale);

per laureati non-medici 14 (3 Catania, 5 Messina, 6 Palermo).

 

La scuola prevede attività sia teoriche che pratiche da frequentare nel corso dei 5 anni di formazione ed ha l’obiettivo di formare specialisti in grado di svolgere autonomamente attività di ricerca e di diagnostica nel campo della batteriologia, virologia, micologia e parassitologia medica. Al termine del percorso formativo, lo specialista deve aver acquisito conoscenze scientifiche e capacità pratico-professionali in tutte le metodologie, convenzionali, molecolari ed automatizzate, basate sulla determinazione diretta della presenza dell'agente infettivo o di suoi costituenti e sulla determinazione sierologica della risposta immunitaria dell'ospite nei confronti di batteri, virus, miceti e parassiti patogeni per l'uomo e per gli animali.

 

Obiettivi formativi:

 

Obiettivi formativi di base

Si propongono di far acquisire:

- basi biochimiche e molecolari delle funzioni biologiche dei microrganismi e degli strumenti per la valutazione di tali funzioni

 

Obiettivi formativi integrati

Acquisire conoscenze teorico-pratiche di base:

- sui meccanismi biochimici e molecolari delle malattie e sul potenziale diagnostico/prognostico/terapeutico delle molecole coinvolte nella loro patogenesi.

- nel campo della diagnostica di laboratorio e della prevenzione relativamente alla patologia umana, nonché competenze nell’organizzazione del laboratorio e delle sue relazioni con la clinica.

- sull’allestimento dei preparati istocitopatologici e sulle fondamentali tecniche immunoistochimiche e molecolari nel campo anatomo-patologico.

- nel campo parassitologico generale (tassonomia, epidemiologia, cicli biologici e risposta immunitaria dell’ospite) e successivamente sulle caratteristiche cliniche, diagnostiche e terapeutiche delle più comuni malattie parassitarie

- sulle metodiche per la diagnosi di infezioni batteriche, virali, micotiche e parassitarie e per l’analisi della suscettibilità microbica ai farmaci

Conseguire conoscenze:

- sulle cause delle malattie nell’uomo interpretandone i meccanismi patogenetici e fisiopatologici fondamentali.

- relativamente alla basi della resistenza innata e acquisita dell’ospite alle infezioni.

Le conoscenze devono essere integrate con informazioni teoriche, scientifiche e professionali nei campi della:

- fisiopatologia medica, della metodologia clinica e della medicina basata sulla evidenze.

- chirurgia generale con particolare alle procedure chirurgiche utili nelle valutazioni diagnostiche, istopatologiche e più in generale di medicina di laboratorio.

 

Obiettivi formativi della tipologia della scuola

- acquisire approfondite conoscenze sulla morfologia, fisiologia, posizione tassonomica e genetica dei microrganismi e sulle basi cellulari e molecolari delle interazioni che essi stabiliscono tra loro o con cellule superiori.

- apprendere la distribuzione dei microrganismi in natura e sul loro ruolo nell'ambiente, anche alla luce di una loro utilizzazione in studi di mutagenesi ambientale

- conseguire approfondite conoscenze sulle basi cellulari e molecolari della patogenicità microbica, sulle interazioni microrganismo-ospite e sulla resistenza innata e acquisita dell’ospite verso le infezioni

- raggiungere conoscenze avanzate, finalizzate all'assistenza, di tutte le metodologie, convenzionali e molecolari, e delle procedure per la diagnosi di infezione da batteri, virus, miceti e parassiti patogeni per l'uomo e per gli animali: metodologie e procedure basate sulla determinazione diretta della presenza dell'agente infettivo o di suoi costituenti (antigeni e acidi nucleici) e sulla determinazione sierologica della risposta immunitaria dell'ospite nei confronti dell'agente infettivo

- conoscere i meccanismi che sono alla base dell'impiego dei microrganismi come strumenti biotecnologici e di principi di diagnostica d’infezioni provocate da agenti geneticamente modificati o utilizzati ai fini di guerra biologica

- conseguire conoscenze avanzate sul meccanismo d'azione delle principali classi di farmaci antibatterici, antivirali, antifungini ed antiparassitari e sulle basi molecolari e cellulari della resistenza ad essi da parte degli agenti infettivi; comprendendo i criteri per la sorveglianza delle resistenze chemio-antibiotiche, in particolare in ambiente ospedaliero

Sono inoltre previste dalle attività professionalizzanti obbligatorie per il raggiungimento delle finalità didattiche della tipologia della scuola:

- Eseguire almeno 200 prelievi di campioni biologici di interesse microbiologico;

- Partecipare all’iter diagnostico sotto gli aspetti batteriologici, virologici, micologici, o parassitologici di almeno 300 casi clinici;

- Effettuare almeno:

  • 5.000 esami batteriologici (microscopici, colturali, sierologici e/o molecolari), sino alla formulazione diagnostica in almeno il 30% dei casi;
  • 800 esami virologici (microscopici, colturali, sierologici e/o molecolari), sino alla formulazione diagnostica in almeno il 30% dei casi;
  • 500 esami micologici (microscopici, colturali, sierologici e/o molecolari), sino alla formulazione diagnostica in almeno il 30% dei casi;
  • 300 esami parassitologici (microscopici, colturali, sierologici e/o molecolari), sino alla formulazione diagnostica in almeno il 30% dei casi;
  • 50 esami (tra batteriologici, virologici, micologici e parassitologici) in urgenza.

Obiettivi affini o integrativi

- acquisire competenze per l’utilizzazione e lo sviluppo della strumentazione del Laboratorio di Microbiologia e Virologia;

- conseguire conoscenze teoriche e pratiche per validare nuovi test diagnostici e per sintetizzare molecole utilizzabili per il riconoscimento di batteri, virus, miceti e parassiti patogeni o dei loro costituenti;

- raggiungere una preparazione adeguata ad assicurare un monitoraggio microbiologico ambientale, con particolare riferimento alle sale operatorie, alle unità di terapia intensiva, alle unità di degenza per pazienti trapiantati, oncologici o, comunque, immunodepressi.

- conseguire conoscenze finalizzate alla diagnosi differenziale, sotto il profilo laboratoristico, delle malattie da infezione (batteriche, micotiche, virali e parassitarie) ed il raggiungimento della capacità professionale a partecipare alla programmazione, sperimentazione ed interpretazione dei risultati di studi clinici.

Attività caratterizzanti elettive a scelta dello studente

Sono consigliati i seguenti percorsi formativi che consentano l’acquisizione, con i relativi crediti, di particolari ed avanzate conoscenze in campi quali quello Microbilogico-Clinico, Microbiologico-Biotecnologico e Microbiologico-Ambientale, che sono differentemente attivi nelle Sedi della rete formativa.

Lo specializzando può scegliere uno soltanto dei predetti percorsi formativi.

 

L'elenco degli insegnamenti e dei docenti è consultabile a questo indirizzo.

Avvisi e News

Eventi

mag 20

“Omaggio alle officine Ducrot” e “I luoghi della civiltà del lavoro nel XX secolo”

15/05/2019 - 15/09/2019

mostra: Galleria delle Collezioni Scientifiche del DARCH (Ed. 14, viale delle Scienze); convegno: Sala Kounellis, Museo Riso (Palazzo Belmonte, via Vittorio Emanuele 365)

Tutti gli eventi Eventi passati