Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2064 - SCIENZE ECONOMICO-AZIENDALI

Presentazione

Obiettivi Formativi

Obiettivi specifici: I laureati devono acquisire: 1. i metodi e contenuti scientifici di ambito aziendale, economico, matematico-statistico e giuridico necessari per una conoscenza avanzata delle aziende di tutte le classi secondo un'interazione dinamica con le rispettive condizioni di esistenza, dalla costituzione alla cessazione, e manifestazioni ordinarie e straordinarie di funzionamento; 2. i necessari approfondimenti delle conoscenze economico-aziendali nelle loro possibili applicazioni a tutte le macroclassi di aziende (c.d. private, pubbliche e non profit) ed alle più diffuse loro classi di specie per settori (industriali, commerciali, dei servizi e della pubblica amministrazione), per dimensioni (piccole, medie e grandi), per tecnologie (arretrate, mature, avanzate), ecc., con un orientamento d'insieme al cambiamento e allo sviluppo secondo prospettive internazionali e multiculturali; 3. le competenze professionali preordinate agli sbocchi occupazionali di lavoro, dipendente ed autonomo, sia nelle macroaree amministrative di organizzazione, di gestione, di rilevazione e di governo sia nelle rispettive sub-aree funzionali, con un orientamento d'insieme verso ruoli di più elevata qualificazione e con responsabilità direzionali e strategiche; 4. la capacità di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale e con riferimento anche ai lessici disciplinari, almeno una lingua dell'Unione Europea (oltre all'italiano). Gli indirizzi di fondo dell'ordinamento universitario, gli obiettivi formativi qualificanti della Classe e quelli specifici del Corso orientano il percorso formativo verso conoscenze più elevate nei contenuti, peraltro finalizzabili a successive formazioni superiori (master di secondo livello e dottorati di ricerca, più quella permanente), e verso competenze per segmenti alti del mercato del lavoro, attraverso anche un continuo monitoraggio della qualità ed una costante interazione, nel superiore interesse degli studi, con gli interessi sociali ed istituzionali ritenuti preminenti. In più, l'estrema poliedricità dell'odierna materia aziendale e la varietà dei possibili sbocchi occupazionali rendono necessari percorsi formativi molto articolati, per sviluppare a dovere le sub-aree funzionali delle macroaree amministrative. Con queste premesse, il Corso di laurea, pur restando unico della Classe, realizza il massimo della costanza consentita per le attività formative di ambito non aziendale e, specularmente, il massimo della differenziazione per quelle di ambito aziendale. In particolare sono previste articolazioni didattiche del Corso (in curriculum, indirizzi, pacchetti formativi e simili) da ricondurre ad alcuni filoni fondamentali di conoscenze e competenze oggi di particolare rilevanza: ad esempio, la governance dei sistemi aziendali, la comunicazione aziendale e il management delle imprese. Con il vincolo delle dodici prove di esame, compresa quella finale, gli insegnamenti sono abbastanza compatti in quanto sono previsti da 6, 8, 10 CFU e solo alcuni di quelli da 10 sono articolabili in moduli non inferiori a 4 CFU. Più nel merito, la didattica è articolata in due semestri per anno accademico e, nel rispetto dei vincoli "tecnici" della normativa, nel primo anno essa prevede un'equa distribuzione delle varie attività formative per ambiti, SSD e CFU, con numerose scelte da parte degli studenti tra possibilità prefissate. Nel secondo anno, invece, essa prevede una forte preminenza delle attività formative di SSD e CFU dell'ambito aziendale, di quelle a scelta degli studenti, soprattutto le libere, e della prova finale.

Sbocchi Occupazionali

Profilo: Dottore magistrale in Scienze economico-aziendali Funzioni: Addetto, responsabile o esperto in sistemi e/o in funzioni di organizzazione Competenze: Progettazione, attuazione e controllo delle organizzazioni a livello aziendale e di integrazioni inter- e super-aziendali: analisi e valutazione delle mansioni; articolazioni di funzioni, decisioni e responsabilità; selezione, formazione e amministrazione del personale; ecc. Sbocchi: Prosecuzione ulteriori degli studi, in particolare verso insegnamento medio e superiore, master di II livello, formazione permanente, dottorati di ricerca e attività di ricerca in genere. Lavoro dipendente, fino ai livelli gerarchici più elevati, nelle classi di aziende di ogni natura giuridica (privata o pubblica), settore produttivo dei beni e servizi trattati (primario, secondario, terziario più o meno avanzato), assetto dimensionale (piccolo, medio o grande), proiezione territoriale (locale, delocalizzata, transnazionale, ecc.), tecnologia impiegata (arretrata, matura o avanzata), ecc. ovvero in enti privati (di assistenza, rappresentanza, tutela e simili) o istituzioni pubbliche (di indirizzo, coordinamento, controllo e simili) che si occupino delle suddette classi di aziende. Lavoro autonomo, fino alle forme più elevate, di collaborazione più o meno coordinata e continuativa, di consulenza individuale o associata e di esercizio soprattutto delle seguenti libere professioni regolamentate: 1) Dottori commercialisti ed Esperti contabili (Sezioni A e B dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili), previo tirocinio ed esame di Stato secondo la vigente normativa ordinaria o quella agevolata ex "Convenzione Quadro" tra Ministero dell'istruzione universitaria e della ricerca (MIUR) e Consiglio Nazionale del detto Ordine; 2) Consulenti del lavoro, previo praticantato almeno biennale ed esame di Stato. Profilo: Dottore magistrale in Scienze economico-aziendali Funzioni: Addetto, responsabile o esperto in sistemi e/o in funzioni di gestione Competenze: Progettazione, attuazione e controllo delle gestioni a livello aziendale e di integrazioni inter- e super-aziendali: approvvigionamenti e trasformazioni dei fattori della produzione; supply chain management and operations; ricerca e cura delle fonti di finanziamento; cessione dei beni e servizi prodotti; canali distributivi; problematiche di marketing; ecc. Sbocchi: Prosecuzione ulteriori degli studi, in particolare verso insegnamento medio e superiore, master di II livello, formazione permanente, dottorati di ricerca e attività di ricerca in genere. Lavoro dipendente, fino ai livelli gerarchici più elevati, nelle classi di aziende di ogni natura giuridica (privata o pubblica), settore produttivo dei beni e servizi trattati (primario, secondario, terziario più o meno avanzato), assetto dimensionale (piccolo, medio o grande), proiezione territoriale (locale, delocalizzata, transnazionale, ecc.), tecnologia impiegata (arretrata, matura o avanzata), ecc. ovvero in enti privati (di assistenza, rappresentanza, tutela e simili) o istituzioni pubbliche (di indirizzo, coordinamento, controllo e simili) che si occupino delle suddette classi di aziende. Lavoro autonomo, fino alle forme più elevate, di collaborazione più o meno coordinata e continuativa, di consulenza individuale o associata e di esercizio soprattutto delle seguenti libere professioni regolamentate: 1) Dottori commercialisti ed Esperti contabili (Sezioni A e B dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili), previo tirocinio ed esame di Stato secondo la vigente normativa ordinaria o quella agevolata ex "Convenzione Quadro" tra Ministero dell'istruzione universitaria e della ricerca (MIUR) e Consiglio Nazionale del detto Ordine; 2) Consulenti del lavoro, previo praticantato almeno biennale ed esame di Stato. Profilo: Dottore magistrale in Scienze economico-aziendali Funzioni: Addetto, responsabile o esperto in sistemi e/o in funzioni di rilevazione Competenze: Programmazione, attuazione e controllo delle rilevazioni a livello aziendale e di integrazioni inter- e super-aziendali: tenuta di libri obbligatori; scritture elementari di cassa, portafoglio, magazzino, ecc.; scritture sistematiche di contabilità generali e analitiche di esercizio; bilanci di esercizio finanziari, economici, patrimoniali, sociali ed ambientali diversi; indicatori di situazioni, andamenti e tendenze d'interesse amministrativo; controllo di gestione; determinazioni straordinarie ed estimative diverse; statistiche elementari; relazioni amministrative; ecc. Sbocchi: Prosecuzione ulteriori degli studi, in particolare verso insegnamento medio e superiore, master di II livello, formazione permanente, dottorati di ricerca e attività di ricerca in genere. Lavoro dipendente, fino ai livelli gerarchici più elevati, nelle classi di aziende di ogni natura giuridica (privata o pubblica), settore produttivo dei beni e servizi trattati (primario, secondario, terziario più o meno avanzato), assetto dimensionale (piccolo, medio o grande), proiezione territoriale (locale, delocalizzata, transnazionale, ecc.), tecnologia impiegata (arretrata, matura o avanzata), ecc. ovvero in enti privati (di assistenza, rappresentanza, tutela e simili) o istituzioni pubbliche (di indirizzo, coordinamento, controllo e simili) che si occupino delle suddette classi di aziende. Lavoro autonomo, fino alle forme più elevate, di collaborazione più o meno coordinata e continuativa, di consulenza individuale o associata e di esercizio delle seguenti libere professioni regolamentate: 1) Dottori commercialisti ed Esperti contabili (Sezioni A e B dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili), previo tirocinio ed esame di Stato secondo la vigente normativa ordinaria o quella agevolata ex "Convenzione Quadro" tra Ministero dell'istruzione universitaria e della ricerca (MIUR) e Consiglio Nazionale del detto Ordine; 2) Revisori contabili, previo tirocinio triennale ed esame di Stato; 3) Consulenti del lavoro, previo praticantato almeno biennale ed esame di Stato; 4) Consulenti tributari, previa attività lavorativa, da due a cinque anni, nel settore o in altri contigui. Profilo: Dottore magistrale in Scienze economico-aziendali Funzioni: Addetto, responsabile o esperto in sistemi e/o in funzioni di governo fino al coordinamento massimo nel ruolo imprenditoriale Competenze: Programmazione, attuazione e controllo del governo a livello aziendale e di integrazioni inter- e super-aziendali: funzioni di maggiore sintesi e coordinamento tra quelle di organizzazione, gestione e rilevazione di maggiore valenza strategica per i livelli superiori di amministrazione. Sviluppo di una carriera imprenditoriale nell'ambito delle PMI. Sbocchi: Prosecuzione ulteriori degli studi, in particolare verso insegnamento medio e superiore, master di II livello, formazione permanente, dottorati di ricerca e attività di ricerca in genere. Lavoro dipendente, fino ai livelli gerarchici più elevati, nelle classi di aziende di ogni natura giuridica (privata o pubblica), settore produttivo dei beni e servizi trattati (primario, secondario, terziario più o meno avanzato), assetto dimensionale (piccolo, medio o grande), proiezione territoriale (locale, delocalizzata, transnazionale, ecc.), tecnologia impiegata (arretrata, matura o avanzata), ecc. ovvero in enti privati (di assistenza, rappresentanza, tutela e simili) o istituzioni pubbliche (di indirizzo, coordinamento, controllo e simili) che si occupino delle suddette classi di aziende. Lavoro autonomo, fino alle forme più elevate, di collaborazione più o meno coordinata e continuativa, di consulenza individuale o associata e di esercizio soprattutto della libera professione regolamentata di Dottori commercialisti ed Esperti contabili (Sezioni A e B dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili), previo tirocinio ed esame di Stato secondo la vigente normativa ordinaria o quella agevolata ex "Convenzione Quadro" tra Ministero dell'istruzione universitaria e della ricerca (MIUR) e Consiglio Nazionale del detto Ordine

Caratteristiche della Prova Finale

Ai sensi del vigente Regolamento sulla prova finale di Laurea del CdS in Scienze Economico-aziendali, lo studente per il conseguimento della Laurea deve sostenere una prova finale. La prova finale ha l'obiettivo di accertare le conoscenze e competenze dello studente su uno o più argomenti inerenti le discipline del Manifesto degli studi del CdS in questione e consisterà nella produzione ed esposizione di un elaborato scritto. Per essere ammesso alla prova lo studente deve aver acquisito tutti i CFU previsti in piano di studi, un numero giorni prima la sessione di Laurea secondo le disposizioni d'Ateneo o di Scuola di riferimento; fanno eccezione quelli della stessa prova finale che saranno conseguiti al momento del sostenimento.