Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Portale delle Biblioteche

BiblioInForma


logo BiblioInformaCon la creazione delle Scuole e la definizione dei poli bibliotecari di area e di base, è nata tra i bibliotecari dell’Ateneo una riflessione sull’importanza e sulla necessità di migliorare e potenziare la comunicazione in modo che una relazione più fluida tra i bibliotecari, e tra questi e l’utenza finale delle biblioteche, possa influire positivamente sul funzionamento dell’intero Sistema bibliotecario e sui servizi da esso offerti.

Tali novità hanno imposto la definizione di un nuovo riassetto organizzativo con un’impostazione che mira alla razionalizzazione degli spazi e del personale delle biblioteche nonché alla centralizzazione di alcuni servizi. Per questa ragione è necessario ripensare anche alla comunicazione tra gli elementi del sistema.

Su questo presupposto si è basata l’ideazione e la nascita, nel maggio 2014, di BiblioInForma, un programma per la comunicazione e promozione dei servizi bibliotecari di Ateneo che mira a collegare e valorizzare l'insieme delle singole attività del Sistema bibliotecario e delle biblioteche.

La novità del programma consiste nel ricondurre ad un unico denominatore tutte le attività finora svolte, e quelle da sviluppare nel futuro, nell’ambito della comunicazione, attraverso la realizzazione di un percorso progettuale che permetta di definire e consolidare nel tempo una migliore identità del Sistema e delle sue biblioteche all’interno dell’Ateneo.

Il programma prevede l’articolazione in due macroaree all’interno delle quali si inseriscono i progetti e le attività di:

1)    comunicazione e promozione

2)    formazione

Lo scopo finale del programma è valorizzare e mettere in rete le attività quotidiane delle biblioteche condividendo progetti sperimentali e buone pratiche in uso. 

Il nome BiblioInForma è stato scelto perché esprime l’idea che la biblioteca, “informando”, possa mantenersi “in forma”, trovare “la propria forma” attraverso la valorizzazione della comunicazione. Il progetto individua come propri strumenti principali l’informazione e la formazione degli utenti.

Tutto questo assume importanza rilevante in un’epoca in cui l’affermazione del digitale ha creato un importante dibattito sul valore della biblioteca, addirittura arrivando talvolta a mettere in crisi l’idea della sua stessa sopravvivenza come luogo fisico.

Il gruppo di lavoro vuole impegnarsi a valorizzare la comunicazione con l’utente in modo tale da riuscire a conoscere e a prendersi carico dei bisogni informativi dell’utente e ad offrire sempre risorse e strumenti adeguati ed efficaci.

Questi i fondamenti del progetto per ridare forma alle nostre biblioteche:

  • valorizzare le risorse elettroniche ad oggi ancora poco in uso nell’Ateneo
  • migliorare l’aspetto dei luoghi che accolgono studenti e docenti e garantiscono il loro tempo di studio
  • adeguare le collezioni alla richiesta attraverso le pratiche di scarto e rinnovo
  • affinare le competenze degli utenti per un uso consapevole delle risorse

Il gruppo di lavoro è formato da sei bibliotecari del Sistema: Giovanna Lopes, Romina D’Antoni, Lucia Galluzzo, Rosa Angela Anzalone, Roberto Cammarata, e Vittorio Tranchina.

I progetti raggiungono la piena realizzazione attraverso la collaborazione con i bibliotecari dell’Ateneo.