Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Comunicazione Istituzionale

Newsletter dell'Università degli studi di Palermo Direttore responsabile dr. Pino Grasso

News n.13 del 18 febbraio 2016

AteneoNews nuovo

 In questo numero:

                           

IN PRIMO PIANO

  • Giornata della trasparenza: presentati i numeri Unipa

NOVITÀ UNIPA

  • Lavoro di ricercatori Unipa pubblicato sulla rivista “Nature Scientific Reports”
  • Cus Palermo esordio vincente nella gara di qualificazione per le fasi nazionali dei Cnu, di calcio A 5

BANDI – CONCORSI– OPPORTUNITA’

  • Selezione studenti per attività di "Collaborazione a tempo parziale"
  • Etica e Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione 2015/2016
  • Monster University Tour 2016: la ricerca del lavoro online
  • Allo Steri Convegno nazionale AIT

INCONTRI, CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI

  • Palermo protagonista di “M’illumino di meno 2016”
  • All’Orto Botanico si presenta l’opera “Ritorno alle radici – Le piante spontanee per l’alimentazione e la salute”
  • Alla GAM di Palermo l'Innovazione Mediterranea
  • Al Dipartimento di Fisica e Chimica Seminario "Publishing nanoscience and nanotechnology at the cutting edge: an editor's view"

ECO DELLA STAMPA

  • Einstein aveva ragione di che cosa parliamo quando parliamo di onde gravitazionali

_________________________________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. Giornata della trasparenza: presentati i numeri Unipa

Welcome week 2016 3“Iscriversi all’Università di Palermo conviene perché la formazione che offriamo con i nostri docenti non è inferiore alle altre Università e dal punto di vista occupazionale i nostri ragazzi ottengono risultati in linea con gli altri atenei. Partiamo dalle 7.700 matricole di quest’anno accademico per lavorare convintamente e puntare alla crescita del nostro sistema volto a costruire insieme il nostro futuro”.

Lo ha affermato il rettore Fabrizio Micari in occasione della Giornata della Trasparenza, inserita nella “Welcome week” la settimana di orientamento rivolta agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori che si protrarrà al Polididattico di viale delle Scienze fino a venerdì 19 febbraio.

Nel corso della manifestazione sono stati presentati anche i numeri di Unipa e il Bilancio che ammonta a 234 milioni di entrate di cui 196 milioni relativi al Fondo di funzionamento ordinario. A tal proposito l’Università di Palermo ancora una volta ha mantenuto la tassazione degli studenti al di sotto del 20 per cento. “Impegno, quello di una tassazione bassa - ha aggiunto Micari - che pochissimi atenei rispettano”. L’85 per cento delle spese riguardano il personale, mentre il 12 per cento le spese di funzionamento e circa quattro milioni costano le strutture decentrate. “Un bilancio stabile – ha affermato il rettore – sul quale siamo riusciti a ritagliare circa tre milioni di investimenti per le manutenzioni straordinarie e risorse per i dottorati e le attività di tutorato”.

Per il rettore Fabrizio Micari si tratta di dati con luci e ombre, ma di cui dobbiamo essere consapevoli. Dobbiamo dirci serenamente noi siamo questo, questo ci caratterizza e su queste cifre dobbiamo lavorare per crescere”.

Per quanto riguarda la flessione degli immatricolati, il rettore ha spiegato che deriva “dal bisogno che questa terra ha di offrire ai nostri giovani opportunità di lavoro qualificato. Una riduzione che riguarda le università meridionali e le famiglie meno abbienti che non vedono nei corsi di studio offerti prospettive certe”.

Nei programmi immediati dell’ateneo palermitano la rimodulazione dell’offerta formativa, puntando su corsi che possono avere dei collegamenti con il territorio: dall’ingegneria biomedica, ai corsi di tecnologia agro-alimentare e valorizzazione beni culturali. Inoltre è stato avviato anche un miglioramento complessivo della qualità dei servizi da garantire agli studenti.

Ma ci sono anche numeri positivi, come il trend per gli studenti fuori corso per le triennali il cui rapporto è oggi di due terzi/un terzo. E cresce anche il numero dei laureati nei tempi previsti sia triennali, sia magistrali.

 

NOVITÀ UNIPA

1. Lavoro di ricercatori Unipa pubblicato sulla rivista “Nature Scientific Reports”

Lo Franco e CompagnoPer anni i fisici hanno dibattuto su come quantificare l’entanglement fra particelle identiche. Adesso due fisici teorici dell’Università di Palermo, Rosario Lo Franco e Giuseppe Compagno, rispettivamente del Dipartimento di Energia, Ingegneria dell'Informazione e Modelli Matematici (DEIM) e del Dipartimento di Fisica e Chimica, hanno dimostrato che questo può essere fatto usando gli stessi metodi comunemente utilizzati per particelle non identiche.

L’entanglement si può classificare fra le proprietà “strane” della meccanica quantistica in quanto non vi corrisponde alcuna proprietà del mondo ordinario o “classico”. Esso contraddice in particolare l’assunzione che misure su un sistema fisico in un posto siano indipendenti da ciò che succede ad un altro sistema molto distante dal primo. Infatti, tipicamente, quando ci si pesa non ci si aspetta che il peso segnato dalla bilancia sia connesso con quello di una eventuale aliena che si pesa sulla galassia di Andromeda posta ad un milione di anni luce di distanza. A causa di questa “stranezza” l’entanglement è stato considerato, nella fase iniziale dello sviluppo della meccanica quantistica, per esempio da Einstein, come paradossale. Nella meccanica quantistica odierna tale prospettiva è invece completamente cambiata. L’entanglement fra sistemi separati è stato infatti confermato sperimentalmente e adesso è considerato una proprietà essenziale sfruttabile in vari campi tecnologici tra cui i quello dei computer quantistici. Tuttavia problemi sorgono quando i sistemi in gioco sono identici. In questi casi compare un’altra caratteristica, puramente quantistica, dei sistemi ovvero il fenomeno dell’indistinguibilità. A tutt'oggi la nozione di entanglement fra particelle indistinguibili, ad esempi fra elettroni o fra particelle di luce (fotoni), non risultava pienamente compresa e quindi le sue modalità di utilizzo compromesse. Più in generale, c’era disaccordo se l’entanglement esistesse fra particelle vicine, situazione presente in molti contesti fisici. Addirittura, più in generale, una parte della comunità scientifica sosteneva che l’entanglement fra particelle identiche fosse soltanto un artefatto matematico e quindi non utilizzabile ai fini pratici.

I due fisici Palermitani, in un lavoro pubblicato dalla rivista Nature Scientific Reports, danno una soluzione al problema introducendo una teoria in cui le particelle identiche sono descritte in modo completamente diverso da quello in cui lo sono dalla meccanica quantistica ordinaria. I risultati presentati forniscono il supporto teorico a recentissimi esperimenti sull’entanglement di particelle identiche apparsi sulla rivista Nature [vedi: Nature 527, 208 (2015)].

Questo lavoro, come riporta la rivista phys.org in un commento dal titolo “L’entanglement fra le particelle non segue le regole dei libri di testo”, “apre una nuova strada per investigare l’impatto dell’indistinguibilità sul grado di entanglement”.

Inoltre la rivista Physics World, in un articolo di commento sul lavoro di Lo Franco e Compagno che figura tra gli highlight subito dopo quello relativo alla scoperta delle onde gravitazionali, riporta che questa ricerca “aiuta gli scienziati ad attingere alla grande riserva di entanglement contenuto nelle particelle identiche per l’utilizzo in applicazioni quali il teletrasporto, la metrologia quantistica e la crittografia quantistica.” La ricerca palermitana dimostra che l’entanglement può quindi esse considerato come carburante per molte delle tecnologie di informazione quantistica.

La ricerca dei due fisici del nostro Ateneo ha già ricevuto risonanza internazionale, trovandosi nel top 5 per cento di visibilità online tra gli articoli della stessa età tracciati da Altmetric Score in tutti i giornali scientifici (http://www.altmetric.com/details/5114614).

Per i commenti divulgativi sopracitati si rimanda a:

Physics World (http://physicsworld.com/cws/article/news/2016/feb/12/theorists-disentangle-particle-identity).

Phys.org (http://phys.org/news/2016-02-entanglement-identical-particles-doesnt-textbook.html).

La pubblicazione originale è consultabile in open access: Rosario Lo Franco and Giuseppe Compagno, Nature Scientific Reports 6, 20603 (2016). doi: 10.1038/srep20603. URL: http://www.nature.com/articles/srep20603

 

2. Cus Palermo esordio vincente nella gara di qualificazione per le fasi nazionali dei Cnu, di calcio A 5

Esordio positivo della Rappresentativa di Calcio a 5 maschile dell'Università degli Studi di Palermo, che nel corso del match di andata del primo turno di qualificazione per le fasi nazionali dei Cnu, batte 16-3 Reggio Calabria, ipotecando il passaggio del turno. Sul parquet del PalaCus, presso il Centro Universitario Sportivo di Palermo, la formazione schierata dal tecnico, Toti La Bianca, è strada il prodotto di uno splendido progetto tecnico e studentesco, partito nel corso del mese di gennaio, con tre stage aperti a tutti coloro i quali si fossero presentati. Un'occasione lanciata ai ragazzi di ogni Scuola e Facoltà che ha permesso allo staff Cus Palermo di visionare oltre 50 ragazzi, tutti studenti Unipa. Ne è emersa la rosa definitiva, con i migliori, che all'esordio hanno mantenuto le promesse, sorretti dalla spina dorsale Cus Palermo, con Carlino tra i pali, Cassata e Giambona, più innesti di spessore provenienti anche dalla serie B nazionale, vedi Vitrano, militante nel Real Cefalù.

Nei primi minuti la gara dà la sensazione di poter vivere di ribaltoni e suspense. Unipa, infatti, è già avanti di tre reti dopo sette minuti, ma Reggio Calabria in un soffio ha la forza di metterne due ed andare sul 2-3. Da qui in poi sarà un monologo assoluto palermitano, con una serie di giocate di ottima fattura e dei meccanismi in fase di rodaggio, ma già positivi. All'intervallo il parziale è di 7-2.

Nella ripresa gli ospiti non riescono a reagire, così da rendere meno proibitivo il ritorno, ma il gruppo di La Bianca continua a macinare gioco, trovando la via della rete con tutti i suoi protagonisti. Alla sirena è 16-3 Unipa, che adesso andrà a Reggio Calabria l'1 marzo per confermare quanto di buono visto oggi.

Di Casamento (4), Cassata (3), Vitrano (2), Indaimo (2), Miranda, Giambona e Gottuso le reti Unipa Cus Palermo.

La vincente, lo ricordiamo, accederà al secondo turno di qualificazione, dove affronterà Catania. L'andata è prevista il 15 marzo in casa della vincente tra Palermo e Reggio, ritorno in terra etnea il 5 aprile.

Ecco i protagonisti di oggi della Rappresentativa Unipa: Francesco Lombino - Scienze Motorie, Antonino Indaimo – Fisioterapia, Raffaele Mariolo - Economia Aziendale, Alberto Miranda - Scienze Motorie, Francesco Gottuso - Ingegneria Meccanica, Dario Cirrincione - Ingegneria

Marco Casamento – Giurisprudenza, Domenico Vitrano – Economia, Antonino Montana - Scienze Motorie, Marco Carlino - Scienze Motorie, Salvatore Cassata - Scienze Motorie,

Andrea Giambona - Scienze Motorie.

 

BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’

1. Selezione studenti per attività di "Collaborazione a tempo parziale"

Il direttore generale MariangStudentesse Unipaela Mazzaglia ha firmato il decreto con cui indice una selezione, riservata agli studenti dell'Università degli Studi di Palermo per l’assegnazione di n. 137 incarichi di collaborazione a tempo parziale per l'anno accademico 2015/2016. Il compenso orario è di 9 euro l’ora esente da imposte e non da luogo a trattamenti previdenziali.

L’incarico di collaborazione sarà articolato in 150 ore e consisterà in attività di collaborazione connesse ai servizi delle Scuole e delle strutture amministrative dell’Ateneo, con esclusione di quelli inerenti alle attività di docenza, allo svolgimento degli esami, nonché all’assunzione di responsabilità amministrative.

Alle Scuole sarà assegnato il 60 per cento del numero derivante dal rapporto tra il numero complessivo degli studenti iscritti all’Ateneo e quello degli studenti iscritti presso le singole Scuole e il 40 per cento sarà distribuito tra gli uffici dell’Amministrazione centrale in funzione delle necessità che verranno esplicitate dai rispettivi responsabili.

I Presidenti delle Scuole provvederanno a distribuire gli studenti loro assegnati (superiore quota del 60 per cento) tenendo conto delle esigenze delle strutture afferenti (Biblioteche, Dipartimenti etc.) secondo le modalità che riterranno più opportune per il loro impiego.

Possono presentare istanza di partecipazione gli studenti dell’Università degli Studi di Palermo in regola con il pagamento delle tasse universitarie; iscritti nell’anno accademico 2015/2016 dal 2° anno e non oltre il 1° anno F.C. ad un corso di studio di seguito indicato: laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico. Inoltre dovranno avere acquisito alla data del 31 dicembre 2015 i seguenti CFU: 30 se iscritti al 2° anno, 60 se al 3° anno, 90 se iscritti al 1° f.c. di una laurea triennale; 30 se iscritti al 2° anno, 60 se al 1° f.c. di una laurea magistrale; 30 se iscritti al 2° anno, 60 se al 3° anno, 90 se al 4° anno, 120 se al 5° anno, 150 se al 6° anno o al 1° f.c. di una laurea Magistrale a ciclo unico.

Non possono partecipare gli studenti che abbiano conseguito la laurea nell’anno accademico 2014/2015, o che abbiano contemporaneamente instaurato con terzi rapporti di lavoro subordinato o autonomo, o che usufruiscano di borse di studio di qualsiasi provenienza, o che prestino servizio civile, o che abbiano ottenuto la ricognizione della qualità di studente part-time. L’attività di collaborazione dovrà completarsi entro il 28 febbraio 2017.

I candidati dovranno compilare la domanda di partecipazione alla selezione utilizzando esclusivamente l’applicativo online disponibile all’indirizzo web https://concorsi.unipa.it

La domanda prodotta dal sistema informatico, dovrà essere stampata, firmata, scansionata e trasmessa insieme agli allegati previsti dal presente avviso, pena esclusione, entro le ore 24 dell’8 marzo 2016, tramite posta elettronica certificata (PEC) inviando, dal proprio indirizzo PEC, una e-mail all’indirizzo pec@cert.unipa.it avente per oggetto “Selezione collaborazione a tempo parziale codice domanda n. …”. Il codice domanda immesso nell’oggetto nella PEC, dovrà essere quello riportato nella domanda generata dal sistema informatico.

Lo studente risultato vincitore della selezione, classificatosi entro la 137° posizione, è tenuto a sottoscrivere l’impegno a svolgere il periodo di collaborazione a tempo parziale esclusivamente all’interno dell’Ateneo e accettare il contributo finanziario, comprese le modalità stabilite per la sua erogazione.

Tale accettazione dovrà essere resa presso gli uffici dell’U.O. Studenti Part-time Viale delle Scienze Edificio 3, entro e non oltre 10 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria definitiva.

 

2. Etica e Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione 2015/2016

Aica e Rotary, con il patrocinio della Crui, mettono in palio tre premi, uno nazionale dell’importo di 2.000 euro e 2 premi distrettuali dell’importo di 1.500 euro per tesi di laurea o di dottorato su argomenti concernenti l’area dell’ETIC. Possono partecipare al concorso laureati che abbiamo conseguito il titolo presso una Università italiana o dottori di ricerca che abbiano consegnato formalmente la tesi o superato l’esame ­finale di dottorato nel periodo: 21 febbraio 2015 - 29 febbraio 2016.

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro il 12 marzo 2016 per via telematica.

Segreteria del premio: AICA - piazzale R. Morandi 2 - 20121 Milano - Email: segreteria@aicanet.it

Info: http://wimpe.mgeng.com/

 

3. Monster University Tour 2016: la ricerca del lavoro online

Mercoledì 24 febbraio presso l’Aula “Capitò” della Scuola Politecnica (viale delle Scienze, Edificio 7), l’Università di Palermo ospiterà una tappa del Monster University Tour, un ciclo di incontri nelle università italiane organizzato da Monster, leader mondiale nel recruiting on line.

Gli esperti di Monster affronteranno temi come la ricerca di lavoro online e l’utilizzo dei siti di recruiting, come valorizzare al meglio il proprio profilo sui social network e quali sono le mosse giuste per migliorare la propria reputazione online.

La partecipazione all’evento è gratuita, previa iscrizione obbligatoria, compilando un form on line reperibile alla pagina Facebook www.facebook.com/orientamento.unipa.it. Il numero di posti disponibili è pari a 150. La priorità di partecipazione per gli iscritti sarà valida fino all’inizio del seminario.

Per maggiori informazioni contattare il Servizio Placement scrivendo a placement.cot@unipa.it

Info: Servizio di Placement COT Centro Orientamento e Tutorato Università degli Studi di Palermo Settore Orientamento Promozione e Placement viale delle Scienze - Edificio 2 - II piano Tel. +39 091.23865510 - Fax 091.23860685 Orari di ricevimento:

Lunedì, Mercoledì, Venerdì dalle ore 9 alle ore 13.

 

4. Allo Steri Convegno nazionale AIT

"Dal 22 al 24 giugno 2016, presso l'Università di Palermo nella prestigiosa sede del Palazzo Chiaramonte - Steri, si svolgerà l'VIII Convegno Nazionale dell'Associazione Italiana di Telerilevamento (AIT). La manifestazione, organizzata in collaborazione con il DICAM, ha come scopo primario quello di favorire il confronto e l'approfondimento su temi specifici promuovendo una visione multidisciplinare e integrata del settore del telerilevamento.
L'evento si articolerà in sessioni plenarie, parallele e poster e sarà arricchita di due importanti workshop tematici organizzati dall'ENEA e dal CeTeM: X Workshop ENEA/AIT sul Telerilevamento satellitare e da APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto) per la gestione delle emergenze e VIII Workshop CeTeM/AIT sul Telerilevamento a Microonde.

Le principali scadenze per l'invio di contributi sono il 1 marzo 2016 Sottomissione abstract, il 20 marzo 2016 Accettazione abstract e il 1 aprile 2016 Sottomissione contributi definitivi.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il dr. Mauro Lo Brutto (mauro.lobrutto@unipa.it) o consultare il sito del convegno www.convegnoait.com

 

CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI

1. Palermo protagonista di “M’illumino di meno 2016”

M'illumino di menoSostenibilità, sviluppo, cultura e innovazione. Sono questi gli assi portati delle iniziative organizzate dall’Università di Palermo, con il Comune, l’ERSU, AMG Energia, AEIT e UDU ed il supporto di una vasta rete di associazioni nell’ambito della manifestazione “M’Illumino di meno” organizzata come ogni anno dalla trasmissione “Caterpillar” di Radio Due venerdì 19 febbraio.

La manifestazione avrà inizio dalle 16.30, presso la Sala Magna del Rettorato – Steri (piazza Marina, 61 – Palermo) l’Università degli Studi di Palermo presenta il progetto di mobilità sostenibile SMART – Sustainable Model And Renewable Thinking, a cura del Dipartimento Energia, Ingegneria dell'Informazione e Modelli Matematici.

Il progetto SMART dimostra l’attenzione e l’impegno che l’Università di Palermo pone nei confronti dei temi del risparmio e dell’efficientamento energetico e dello sviluppo sostenibile.

L’importanza degli studi, delle ricerche e dell’innovazione tecnica e tecnologica che stanno alla base della realizzazione di progetti di questa portata, i quali, avendo immediata ricaduta didattica, sono anche utili al fine di creare coscienze attente e sensibili alle problematiche energetiche ed ambientali dei giovani studenti. Evidenzia inoltre l’evoluzione della cittadella universitaria di Palermo verso uno Smart Campus e come la condivisione con l’Amministrazione locale di alcune infrastrutture e servizi possano contribuire alla evoluzione della città in una Smart City.

Dopo la presentazione, alle 16.45 si terrà l’esibizione del coro “Aeolian Vocal Ensamble”.

Alle 17.15 ci sarà la partenza della “pedalata” dallo Steri a Viale delle Scienze seguendo l’itinerario arabo-normanno.

Grazie alla collaborazione con il Comune e con AMG, lungo il percorso saranno spente le luci dei monumenti e degli edifici compresi all’interno del patrimonio UNESCO.

Saranno progressivamente spenti i Quattro Canti, la scalinata di Piazza Pretoria, la Cattedrale, Porta Nuova, la piazza del Parlamento davanti il Palazzo dei Normanni.

All’arrivo presso il Campus Universitario di Viale delle Scienze, previsto per le 18.30, appuntamento al piazzale dell’Edificio 9 per la presentazione delle tecnologie in fase di sperimentazione del Dipartimento DEIM.

Seguirà alle 19 “Musica rinnovabile” esibizioni musicali “100% autoalimentate” ad energia rinnovabile.

L’iniziativa è inserita nella più ampia collaborazione fra Università, Comune e AMG da cui scaturisce ad esempio la riqualificazione dell’ex Gasometro, edificio del 1905 che diverrà una “cittadella smart” con minimi consumi di energia, combinando nuove tecnologie e accorgimenti bioclimatici.

Sulla stessa linea i nuovi impianti di illuminazione pubblica a LED e il primo impianto sperimentale fotovoltaico senza la presenza di una linea di alimentazione elettrica.

L’evento si svolge in collaborazione con Ersu Palermo, AEIT sezione di Palermo e UDU Palermo.

Info: http://www.unipa.it/Risparmio-energetico-e-mobilit-sostenibile-lUniversit-aderisce-alla-campagna-di-Radio2/

 

2. All’Orto Botanico si presenta l’opera “Ritorno alle radici – Le piante spontanee per l’alimentazione e la salute”

Al via giovedì 18 febbraio2016, alle ore 18.30, nella Sala “Domenico Lanza” dell’Orto Botanico di Palermo - Via Lincoln, 2 -, la presentazione dell’opera “Ritorno alle radici – Le piante spontanee per l’alimentazione e la salute” degli autori Maurizio e Sandro Di Massimo. L’attività, promossa da Aboca in collaborazione con l'Orto Botanico dell’Università degli Studi di Palermo e l’Associazione Polena, ha ricevuto il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Palermo e dell’Ordine dei Farmacisti di Palermo. Dialoga con gli autori dell’opera, presenti all’evento culturale – botanico: il prof. Francesco Raimondo, presidente di Optima e Adriana Falsone, giornalista.

L’organizzazione dell’iniziativa palermitana è curata da Luisa Trovato, presidente dell’Associazione Polena. Sono in programma interventi a cura di professori universitari e studiosi.

Si ringrazia, per collaborazione alla divulgazione dell’attività di valenza scientifica, la prof.ssa Cristina Maria Salmeri, direttrice dell'Orto Botanico di Palermo, il prof. Salvatore Amato, presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Palermo, ed ancora Antonio Casamento, presidente della Società Siciliana per l’Amicizia fra i Popoli; Annalisa Messina, presidente dell’Associazione Sicilia delle Meraviglie, il Prof. Filippo Maria Provitina, esperto in linguistica e Maurizio Ciofalo, segretario dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Palermo.

L’opera “Ritorno alle radici – Le piante spontanee per l’alimentazione e la salute” rappresenta un vademecum alimentare sulle piante selvatiche di lunga tradizione, “Piante Custodi” di una preziosa risorsa nutrizionale e culturale; “Piante Sentinelle”, nella salvaguardia della salute. Un feedback che riconduce e rievoca i saperi e i sapori tradizionali, dove le Piante sono le protagoniste insostituibili nell’oggettività incontrastata della Vita, della Nutraceutica, dei Miti.

L’incontro è aperto al pubblico.

 

3. Alla GAM di Palermo l'Innovazione Mediterranea

Nell’ambito del GAME Living Lab, il Living Lab di innovazione territoriale che si focalizza sulla condivisione della conoscenza, sulla collaborazione e sullo sviluppo dell’idea di impresa creativa e culturale, giovedì 18 febbraio a partire dalle ore 18, presso la Galleria d’Arte Moderna di Palermo (Via Sant’Anna 21, Palermo), si svolgerà "Innovazione Mediterranea", talk di apertura dell’installazione multimediale che raccoglie esperienze, storie, progetti di impresa di più di 50 giovani imprenditori e imprenditrici dell’area Mediterranea. Insieme alle storie dei giovani imprenditori NETKITE, verranno raccontate le idee di impresa delle vincitrici dell’ultima StartUp Weekend “Women’s edition”.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di valorizzare le esperienze di giovani imprenditori che, partendo da bisogni specifici dei loro territori, propongono soluzioni innovative basate su un modello di Open Innovation.

Info: Consorzio Arca Consorzio per l'Applicazione della Ricerca Viale delle Scienze, Edificio 16 - 90128 Palermo Enterprise Europe Network - Bridg€conomies tel. 091 6615611 - diretto 091 6615645 fax 091 6615628 web: http://www.consorzioarca.it/ Fb: Consorzio Arca Twitter: @Arcaincubatore

 

4. Al Dipartimento di Fisica e Chimica Seminario "Publishing nanoscience and nanotechnology at the cutting edge: an editor's view"

Lunedì 22 febbraio sarà ospite, presso il Dipartimento di Fisica e Chimica, il dr. Fabio Pulizzi, Editor in Chief della rivista "Nature Nanotechnology" (Impact Factor = 34,048).

Pulizzi terrà alle ore 12 dello stesso giorno nell'aula C dell'edificio 17 di viale delle Scienze un seminario dal titolo: “Publishing nanoscience and nanotechnology at the cutting edge: an editor's view”.

Durante il seminario il dr. Pulizzi darà una visione delle pubblicazioni scientifiche dal punto di vista di chi riceve ovvero da parte di un editore che deve selezionare i contributi che ritiene più qualificati per la propria rivista. Parlerà del concetto di peer review con esempi pratici e cenni storici, usando le riviste del gruppo "Nature" come esempio. Partendo dalla sua personale esperienza prima come Senior Editor della rivista Nature Materials e poi come Editor in Chief di Nature Nanotechnology, il dr. Pulizzi si soffermerà su diversi aspetti riguardanti le pubblicazioni scientifiche tra cui il ranking e quali possono essere i criteri per pubblicare su riviste ad alto Impact Factor.

Alla fine del seminario la discussione sarà aperta a domande, curiosità e commenti da parte dei presenti.

 

ECO DELLA STAMPA

1. Einstein aveva ragione di che cosa parliamo quando parliamo di onde gravitazionali

Rassegna stampaIn occasione dell’annuncio sulla scoperta delle onde gravitazionali da parte delle collaborazioni internazionali LIGO e Virgo, l’INFN e la Fondazione Musica per Roma organizzano la conferenza pubblica “Einstein aveva ragione” Di che cosa parliamo quando parliamo di onde gravitazionali: il racconto di una scoperta.

La serata, moderata dal giornalista scientifico Marco Cattaneo, ruoterà intorno al dialogo con i protagonisti della ricerca e la proiezione di filmati. Le inedite e scenografiche animazioni sulle onde gravitazionali e i filmati sui grandi interferometri Virgo, in Italia (coordinato dall’INFN e dal francese CNRS), e LIGO, negli Stati Uniti, consentiranno al pubblico di visualizzare lo straordinario potenziale dell’astronomia gravitazionale e il livello tecnologico dei nuovi strumenti per l’esplorazione del cosmo profondo. Nel dialogo con gli scienziati sarà dato spazio al racconto delle affascinanti prospettive di scoperta del prossimo futuro. I recenti risultati aprono, infatti, una nuova finestra sull’universo, consentendoci di indagare a fondo sulla sua struttura, sulla sua origine e la sua evoluzione.

Partecipano alla serata: Viviana Fafone – INFN e Università di Roma Tor Vergata, collaborazione Virgo, Fernando Ferroni – INFN e La Sapienza Università di Roma, presidente INFN, Antonio Masiero – INFN e Università di Padova, vicepresidente INFN, Fulvio Ricci – INFN e La Sapienza Università di Roma, coordinatore Virgo, Modera: Marco Cattaneo - giornalista scientifico, direttore di Le Scienze

Rai Cultura realizzerà la diretta streaming dell’evento sulla propria piattaforma live, raggiungibile all’indirizzo www.cultura.rai.it/live, inoltre lo trasmetterà mercoledì 24 febbraio alle 21.35 su Rai Scuola (canale 146 Digitale Terrestre).

Per informazioni: INFN Ufficio Comunicazione 06/6868162 - Francesca Scianitti –– francesca.scianitti@presid.infn.it – 347/4600445 - Ufficio stampa Musica per Roma tel. 06-80241574 – 231 – 228 – 583 – 06/80241281 - ufficiostampa@musicaperroma.it - www.auditorium.com - Rai Cultura Comunicazione: Patrizia Bernardi – patrizia.bernardi@rai.it