Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Settore biblioteca digitale e sistemi di gestione delle biblioteche

Linee guida per la consultazione e l’utilizzo delle risorse elettroniche di Ateneo in abbonamento


Per l’accesso ai periodici elettronici e alle banche dati in abbonamento l’Ateneo sottoscrive contratti con gli editori e ne accetta le condizioni previste dalle licenze d’uso.

Gli utenti della Biblioteca digitale dell’Ateneo di Palermo sono tenuti ad attenersi scrupolosamente alle clausole previste dai contratti editoriali perché gli editori si riservano il diritto di effettuare controlli e di sospendere l'accesso dalle macchine di quegli utenti che hanno fatto un uso improprio del servizio o di assumere provvedimenti disciplinari.

Di seguito le principali tipologie di attività regolate dai vincoli d’uso previsti dalle licenze editoriali


Usi consentiti e usi vietati

Per tutti gli utenti istituzionali di Ateneo: è possibile scaricare, stampare, salvare, condividere il materiale recuperato a seguito di una ricerca su una banca dati o su una piattaforma di periodici elettronici?

 

Condizioni per il document delivery degli articoli

Per i bibliotecari dell’Ateneo: è possibile inviare per document delivery il materiale sottoscritto in abbonamento e sottoposto a copyright?

 

Dispense elettroniche ad uso didattico

Per i docenti:  è possibile inserire in dispense preparate ad uso degli studenti parti di materiali elettronici sottoscritti in abbonamento (ad es.: articoli o porzioni di periodici, brani o capitoli di libri, immagini, grafici, tabelle, etc.)?

 

Deposito nell’archivio aperto istituzionale

Per gli autori scientifici: è possibile depositare nell’archivio aperto istituzionale di Ateneo un articolo già pubblicato con un editore e sottoposto a copyright?