Risorse digitali per la ricerca classicistica

6. Scrivere in greco antico

6.1 Fonts consigliati

Per digitare/visualizzare il greco antico (o "politonico") al computer, è consigliabile usare fonts (cioé tipi di carattere) che rispettino lo standard Unicode.

Un'ottima guida (in inglese) all'uso di Unicode per il greco politonico è la pagina dedicata a Unicode del sito "New Testament Resources", a cura del Prof. J. D. Decker.

A seconda del sistema operativo e del programma per videoscrittura usati, per la digitazione del greco politonico è possibile consigliare i seguenti fonts:

6.2 "Keyboards"

... ovvero programmi che facilitano la digitazione da tastiera del greco politonico con fonts Unicode.

Ecco una lista di programmi di questo tipo, tutti gratuiti e liberamente scaricabili da Internet. Prima di ogni programma, è indicato il sistema operativo, ed eventualmente anche il programma di videoscrittura con cui esso è compatibile.

Sistema operativo e/o programma di videoscrittura "Keyboard" consigliata Guide e note
Per Windows XP con Microsoft Word: MultiKey Vd. l'utilissima guida in italiano, che include, a pag. 7, le combinazioni da tastiera; clicca qui per una breve guida all'installazione.
Per Windows XP: Configurare la tastiera greca antica Come indicato in questa guida.
Per Mac OS X: Basta usare la tastiera "Greco Politonico" che si trova già nel sistema operativo Vd. questa guida su come configurare la "keyboard" del "Greco Politonico" in Mac OS X (la cui icona è una bandiera greca con un tempietto all'angolo superiore destro). Vd. la tabella che ho creato con le combinazioni da tastiera italiana per digitare i segni diacritici.
Per Linux: Configurare la tastiera greca antica Come indicato in questa guida o in quest'altra (più completa, con indicazioni anche su OpenOffice.org)
Per tutti gli utenti di OpenOffice (che abbiano Windows, Macintosh o Linux): Thessalonica [N.B.: Il sito sembra non essere più attivo.] Il sito web del programma dà indicazioni su come installarlo. Per l'uso, anche questo video potrebbe essere utile (mostra l'ordine di inserimento dei diacritici). Il programma presuppone l'uso del tasto ` (non presente nelle tastiere italiane). Ma l'inconveniente è aggirabile con questo stratagemma. Questa semplice tabella (testata su Linux) riassume le principali combinazioni di diacritici.
Sempre per gli utenti di OpenOffice (che abbiano Windows, Macintosh o Linux): Graecise Una nuova estensione per OpenOffice.

6.3. Convertire da una codifica all'altra

Che fare se devo convertire testo in greco antico da una codifica all'altra (ad es. da SuperGreek a Unicode o - incredibile, ma succede! - viceversa)?

  1. Se qualche editore richiede di tornare indietro dalla codifica standard Unicode a codifiche non-standard (come SuperGreek o Graeca II), consiglio di fargli presente che il nostro greco va già bene, essendo nella codifica standard: si aggiorni lui a Unicode, o, se vuole una codifica non-standard, lo converta lui.
  2. Se questo non è possibile, e se il testo non è molto, si può ri-digitare tutto il greco nella codifica richiesta. Per scrivere in Unicode, vd. i paragrafi 6.1 e soprattutto 6.2 sopra.
  3. Se ci serve testo in Unicode di citazioni da opere antiche, si può attingere direttamente al CD-rom del TLG tramite il programma Diogenes (che normalmente è configurato per mostrare i risultati in Unicode). Vd. il paragrafo 7.1 di questa guida al riguardo.
  4. Esiste qualche programmino che converte testo greco antico da una codifica all'altra. Non da tutte a tutte, però, e il risultato è comunque da ricontrollare lettera per lettera. Ecco quelli che conosco: