Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Futuri Studenti

Riconoscimento di un titolo estero

Il titolo di studio estero da presentare all'Ateneo di Palermo per il suo riconoscimento deve essere debitamente tradotto in italiano o inglese, legalizzato dall’Ambasciata italiana nel Paese estero (o dall’Ambasciata del Paese estero in Italia) e corredato da Dichiarazione di Valore rilasciata dalla Rappresentanza Diplomatica Consolare Italiana nel Paese estero (o da quella estera in Italia), o da Attestato di comparabilità rilasciato dai centri di riconoscimento ENIC-NARIC (per l’Italia, il CIMEA), o da Diploma Supplement.

La richiesta di riconoscimento di un titolo estero comporta l’immatricolazione/iscrizione con abbreviazione di corso al relativo Corso di Studio qualora non vi sia il riconoscimento totale del titolo conseguito all’estero. 

Il riconoscimento dell’idoneità di titoli di studio conseguiti all’estero ai fini dell’ammissione a Corsi di Studio attivati presso l’Ateneo, compresi i Corsi di Dottorato di ricerca, è approvato con Decreto Rettorale, previo parere dei Consigli di Corso di Studio interessati, dal Senato Accademico, nel rispetto degli accordi internazionali vigenti. 

Se il riconoscimento è concesso nella sua interezza è dovuto un importo complessivo di € 300 (più imposta di bollo). 

Per ulteriori informazioni, consulta la pagina dedicata agli International Students.

Attraverso il Servizio Istanze OnLine - POLIS puoi presentare in modalità digitale le domande per i principali procedimenti amministrativi, tra cui il Riconoscimento titolo estero.

Emergenza Covid-19: “Gli studenti in possesso di titolo estero, che per perfezionare la domanda di immatricolazione/iscrizione necessitano dell’indicatore ISEE parificato e impossibilitati per via del quadro emergenziale legato alla pandemia da Covid-19 a recarsi in Italia, dovranno versare la tassa regionale e il bollo virtuale ma sono temporaneamente esonerati dal pagamento del contributo omnicomprensivo, salvo comunque consegnare la prescritta documentazione quando i predetti studenti potranno giungere in Ateneo per seguire le attività didattiche e comunque non oltre il 30 aprile 2022, data ultima di iscrizione all’anno accademico corrente.” (D.R. rep. 3243 prot. 80883 del 10.08.2021).