Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2062 - SCIENZE E TECNOLOGIE GEOLOGICHE

Rapporti con i portatori di interesse (Stakeholders)

L'ATTIVITÀ DEL CORSO DI STUDI INCROCIA IL PUNTO DI VISTA DEI PORTATORI DI INTERESSE IN FASE DI PROGETTAZIONE (ASSEMBLEA STAKEHOLDERS), DI REALIZZAZIONE (OPINIONE TIROCINII) E DI COMPLETAMENTO DEL PROFILO DEL LAUREATO (PROFILI PROFESSIONALI). 

RELAZIONI CON I PORTATORI DI INTERESSE

VAI AL REPOSITORY DELLE TESI

STAKEHOLDERS

I portatori di interesse cui fa riferimento il CdS in Scienze e Teconologie Geologiche sono operatori pubblici e privati nel campo delle Geoscienze e delle sue applicazioni. Dal momento che essi stessi definiscono una larga pare del ventaglio di possibili sbocchi professionali per il geologo senior, il loro coinvolgimento nel percorso formativo è garantito sia in fase di progettazione, allorquando si definiscono i profili professionali che si intende formare, sia di percorso (attraverso le attività di tirocinio ed i seminari professionalizzanti), sia di placement (nelle attività di collegamento del laureato al mondo del lavoro o formazione superiore.
Il CdS individua tipologie di stakeholder legate al mondo delle professioni (ordine regionale dei geologi, studi di geologia, ingegneria, architettura), della gestione e tutela del territorio e del patrimonio ambientale e culturale (assessorati regionali, agenzie nazionali, protezione civile) e della formazione superiore (Università, Collegio Nazionale CDS Geo).
L’ultima consultazione dei portatori di interesse si è svolta il 6 aprile 2016 in forma di assemblea, con la partecipazione di: C.R.E.A. Società Cooperativa, Palermo; CNR – IAMC, U.O di Mazara del Vallo; Area Marina Protetta “Isola di Ustica”, Ustica (PA); Area Marina Protetta “Isole Egadi”, Favignana (TP); A.R.P.A. – Regione siciliana, Palermo; SIDERCEM – Caltanissetta; GEOLAB; ORGS (Ordine Regionale Geologi di Sicilia).
In questa occasione, il CdS in Scienze e Tecnologie Geologiche è stato presentato ai portatori di interesse, i quali hanno potuto valutarne l’efficacia e/o coerenza con i profili professionali impegnati nei rispettivi ambiti.

VEDI VERBALE ASSEMBLEA STAKEHOLDERS 

Un ulteriore importante momento di interazione con i portatori di interesse è costituito dall’analisi del parere espresso dai tutor aziendali nei confronti delle attività di tirocinio svolte dagli studenti.

VEDI ANALISI OPINIONE TIROCINI

RELAZIONI CON I PORTATORI DI INTERESSE

L'interazione con i portatori di interesse del CdS finalizzata alla definizione della “domanda di offerta” è strutturata su due livelli (livello nazionale e livello locale) e, in entrambi di questi, su due azioni fondamentali (forma assembleare e scambio schede di rilevamento dell'opinione dei portatori di interesse).
A livello nazionale, il Collegio Nazionale dei Presidenti dei Corsi di Laurea in Geologia e Geofisica, è in grado di garantire interazioni dirette (attraverso riunioni e/o assemblee) con portatori di interesse istituzionali (ministeri, strutture della presidenza del consiglio dei ministri, associazioni scientifiche, consiglio nazionale dei geologi, enti di ricerca), così come la acquisizione di schede e questionari “portatori di interesse” distribuiti con copertura nazionale.
Il lavoro di interazione svolto dal Collegio viene acquisito, elaborato e discusso in seno al Collegio, trovando poi sintesi in syllabus cui i Corsi di Laurea hanno la possibilità di fare riferimento, nel progettare ordinamento e piano di studi (è questo il caso della laurea magistrale in Scienze e Tecnologie Geologiche attiva presso l'Università degli Studi di Palermo).
La cadenza degli incontri del Collegio è più o meno bimestrale, in questo modo garantendo ai corsi di laurea un elevato grado di omogeneità ed interazione.
In occasione della riunione del Collegio del 23 maggio 2017, sono stati presentati i risultati di un'indagine condotta su scala nazionale, che ha coinvolto 76 soggetti (tra imprese, studi professionali ed enti) che danno lavoro a poco meno di 3000 geologi.

Dall'analisi dei risultati emerge come il geologo senior impegnato in aziende, imprese, enti e studi professionali, svolga la propria attività applicando principalmente competenze ed abilità legate ai saperi riconducibili alla: geologia tecnica ed applicata all'ingegneria, alla idrogeologia, all'analisi del rischio idrogeologico ed alla pianificazione territoriale, al rilevamento geologico di base ed all'utilizzo della tecnologia GIS. Geochimica, geofisica, Geologia strutturale, Georisorse l.s. Forte emerge la richiesta di ulteriore maggiore formazione mirata alla modellazione quantitativa geologica e geotecnica, al rilevamento geologico-geomorfologico, alle applicazioni GIS, alla Geofisica ed alla Geochimica.

VEDI INDAGINE COLL.GEO

La stessa logica di intervento viene applicata alla scala locale, organizzando, con cadenza almeno annuale, un'assemblea con i portatori di interesse a livello regionale, preceduta dalla distribuzione ed acquisizione di questionari “portatori di interesse”.
All'incontro svoltosi il 6 aprile 2016, con circa 25 delegati di diversi enti (INGV, CNR Mazara, ARPA, Riserve Naturale di Ustica, GEOLAB, SIDERCEM, liberi professionisti, etc.) è seguita l'assemblea del 16 maggio 2017 (12 stakeholders, INGV, GEOLAB, GEOCIMA, SIDERCEM, REGIONE SICILIA, PROTEZIONE CIVILE REGIONALE, ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI, ASSOCIAZIONE ITALIANA GEOLOGIA AMBIENTALE, etc.) appartenenti al mondo delle imprese, della professione e della ricerca scientifica e tecnologica).
Rinviando al link alla pagina “Stakeholders” del sito CdS per i dettagli, ciò che emerge dal confronto più recente in relazione all'offerta 2017/2018 è l'apprezzamento per come il piano di studio proposto da CdS mantenga inalterata la capacità di offrire un giusto approfondimento su tre focus applicativi principali: la geologia di esplorazione, le applicazioni geologiche e geomorfologiche, la geochimica e la vulcanologie. Trasversalmente ai tre curricula, accanto al una più marcata definizione del profilo professionalizzante, è peraltro perseguibile un progetto formativo completo intorno ai temi dei rischi geologici e delle georisorse.
L'invito dei portatori di interesse è poi quello di tenere in considerazione scenari di collocazione professionale che travalichino le frontiere nazionali, così come, d'altra parte, internazionali sono le gare e le commesse cui molte imprese siciliane concorrono.

VERBALE DELL'ASSEMBLEA STAKEHOLDERS DEL 16 MAGGIO 2017

Un ulteriore importante momento di interazione con i portatori di interesse è costituito dal tirocinio che i nostri studenti svolgono presso le loro aziende/imprese/enti/studi professionali/laboratori. In queste occasioni viene acquisito il parere del portatore di interesse circa le capacità dello stduente tirocinante; questa rilevazione costituisce un immediato feedback per il CdS circa la capacità di promuovere abilità e capacità di applicare conoscenza.

VEDI ANALISI OPINIONE TIROCINI