Skip to main content
Passa alla visualizzazione normale.

MASSIMO MIDIRI

Dislocazione infero-mediale del frammento meniscale. Studio con risonanaza magnetica

  • Authors: Sorrentino, F.; Iovane, A.; Nicosia, A.; Midiri, M.; DE MARIA, M.; Candela, F.
  • Publication year: 2005
  • Type: Articolo in rivista (Articolo in rivista)
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/3840

Abstract

Definire l'accuratezza diagnostica della Risonanza Magnetica (RM) nella diagnosi di dislocazione infero-mediale del frammento della fibrocartilagine meniscale, Materiale e metodi. Sono stati valutati retrospettivamente gli esami RM del ginocchio, effettuati nel periodo compreso tra dicembre 2002 ed aprile 2004, di 676 pazienti (eta media 32 anni) affetti da patologia traumatica del ginocchio e successivamente sottoposti ad artroscopia, al fine di identificare la presenza di una lesione meniscale a manico di secchio e della dislocazione infero-mediale del frammento meniscale. Gli esami RM sono stati eseguiti con un magnete superconduttivo da 0,5 T utilizzando una bobina ricevente/trasmittente dedicata alle estremita. Sono state acquisite sequenze SE T1 e GE T2 secondo i piani di scansione assiale, sagittale e coronale, con spessore di 3 mm e intervallo di 1 mm. Le immagini sono state valutate indipendentemente da due Autori, entrambi ignari del reperto artroscopico. In caso di valutazione discordante, il caso e stato sottoposto alla valutazione di un terzo autore, anch'egli ignaro del reperto artroscopico. Risultati. All'esame RM la lesione meniscale a manico di secchio e stata identificata in 54/676 pazienti. In 6 dei 54 pazienti e stata identificata una lussazione infero-mediale del frammento meniscale del menisco mediale con associata reazione flogistica sinoviale che si disponeva a circondare il frammento meniscale. In un caso coesisteva una reazione flogistica bursale con presenza di raccolta fluida interessante la regione inserzionale distale del legamento collaterale omolaterale. In tutti i casi la diagnosi e stata confermata artroscopicamente e non sono state evidenziate variazioni statisticamente significative tra i due osservatori. Conclusioni. La RM consente l'identificazione del frammento meniscale lussato infero-medialmente e permette una piu corretta pianificazione dell'intervento artroscopico con marcata riduzione del numero dei reinterventi