Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

FRANCESCO VITALE

Effetti dell'inquinamento sulla salute dell'uomo e dell'ambiente

  • Autori: Maida, C.; Pizzo, S.; Scarpitta, F.; Vitale, F.
  • Anno di pubblicazione: 2019
  • Tipologia: Contributo in atti di convegno pubblicato in volume
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/387332

Abstract

La salute e il benessere delle persone sono strettamente legati allo stato dell’ambiente. Un ambiente naturale di buona qualità, in termini soprattutto di aria e acqua pulite, gioca un ruolo di fondamentale importanza nella prevenzione di numerosi stati morbosi globalmente causa di milioni di morti ogni anno. Uno studio pubblicato dalla WHO (Preventing diseases through healthy environments) stima che, nel 2012, 12.6 milioni di morti in tutto il mondo, che rappresentano il 23% (95% CI: 13–34%) delle morti per tutte le cause, siano state attribuibili alla cattiva qualità dello stato dell’ambiente. Se si considerano sia le morti che le disabilità (DALY - Disability-Adjusted Life Years - indicatore della gravità di una patologia espresso in anni persi a causa di tale patologia in termini di morti premature o disabilità), la percentuale di carico globale di malattia attribuibile allo stato dell’ambiente è del 22% (95% CI: 13–32%). In particolare, nei bambini sotto i 5 anni, fino al 26% (95% CI: 16–38%) di tutte le morti potrebbe essere evitata se venissero eliminati i rischi ambientali.