Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

FRANCESCO VITALE

Riemergenza del poliovirus ed implicazioni per la vaccinazione anti-poliovirus in Italia

  • Autori: Costantino, C.; Amodio, E.; Vitale, F.
  • Anno di pubblicazione: 2014
  • Tipologia: Articolo in rivista (Articolo in rivista)
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/219383

Abstract

Nel 1988, l’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) ha approvato il piano di eradicazione mondiale della poliomielite con l’obiettivo di annullare la circolazione del virus a partire dall’anno 2000. Tale target, per motivi economici, organizzativi, culturali, bellici e financo religiosi, è stato successivamente spostato in avanti negli anni fino a giungere attualmente al 2015. A seguito di questo impegno, negli anni si è registrata una riduzione dell’incidenza di poliomielite di oltre il 99%, passando dai 350.000 casi annui di polio paralitica documentati nel 1988 in 125 paesi, alle poche centinaia di casi riscontrati nel 2013 sia negli ultimi 3 paesi endemici (Nigeria, Afghanistan, Pakistan) sia in paesi polio-free spesso confinanti con quelli endemici ed interessati da un corollario di epidemie di dimensioni variabili.