Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

FILIPPO SCHILLECI

La dimensione metropolitana in Sicilia: un'occasione mancata?

  • Autori: Schilleci, F.
  • Anno di pubblicazione: 2008
  • Tipologia: Articolo in rivista (Articolo in rivista)
  • Parole Chiave: Area Metropolitana, Ecologia, Pianificazione
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/37315

Abstract

Tra i numerosi temi che hanno animato, e animano tutt’ora, il dibattito disciplinare che si è sviluppato già a partire dalla metà degli anni ottanta, ampiamente documentato dalla letteratura di settore ma non solo, emerge sempre più quello della necessità/richiesta di affrontare i temi della pianificazione attraverso una visione non più ristretta ad aree definite con criteri puramente amministrativi -siano esse locali, provinciali o regionali- ma rivolta a “sistemi di aree”, guardando soprattutto alle relazioni, economiche, spaziali, sociali, tra questi e gli ambiti su cui possono riversare la loro influenza. Etichettato in maniera forse troppo generica come “pianificazione di area vasta”, questo tipo di approccio è sempre più utilizzato, a ragione, in moltissime, se non in tutte, forme di analisi di territorio finalizzate alla produzione di piani. Molte tipologie di piano possono rientrare in questa idea di guardare il territorio. Tra queste è sicuramente da citare l’esperienza della pianificazione provinciale o quella di molti strumenti di pianificazione di settore, legati però troppo a confini amministrativi, fattore che, al momento della trasposizione delle considerazioni analitiche fatte, appunto, su un’area vasta, li costringe entro limiti decisionali disperdendo informazioni preziose. Un altro ambito, da considerare per alcuni aspetti come parallelo a quello provinciale, che rientra a tutti gli effetti nella famiglia della pianificazione di area vasta è quello della dimensione metropolitana per la quale devono necessariamente essere fatte alcune riflessioni, mirate a comprendere esattamente cosa si vuol oggi far rientrare in questo concetto. E questo non limitatamente all’idea, al concetto ma anche riguardo la legislazione, in particolar modo quella regionale. Limitandoci, qui, all’ambito italiano, se per la sfera concettuale ogni riflessione può essere valida in tutto il territorio nazionale, quando questi concetti si devono mettere in relazione agli ambiti legislativi, al fine di passare da un’idea ad una norma, alcune puntualizzazioni vanno fatte se ci si riferisce alla Sicilia, regione a statuto speciale e con una storia, anche dal punto di vista legislativo, articolata e a volte complessa.