Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

GIOVANNI PETRUCCI

IL METODO DI PROVA “AIAS - TR” PER LA MISURA DELLE TENSIONI RESIDUE COSTANTI O VARIABILI CON LA TECNICA DEL FORO INCREMENTALE

  • Autori: Ajovalasit, A.; Beghini, M.; Benincasa, A.; Bertelli, L.; Bertini, L.; Petrucci, G.; Santus, C.; Scafidi, M.; Valentini, E.; Zuccarello, B.
  • Anno di pubblicazione: 2010
  • Tipologia: Proceedings (TIPOLOGIA NON ATTIVA)
  • Parole Chiave: Tensioni residue, Metodo del foro, Metodo della rosetta forata, Foro incrementale, Residual Stresses, Estensimetria
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/50896

Abstract

Viene presentata una sintesi dell’attività svolta dal Gruppo di lavoro AIAS “Tensioni Residue” nel periodo dal 2006 al 2009. Lo scopo dell’attività è stata l’elaborazione del metodo AIAS - TR 01 per la misura delle tensioni residue con il metodo del foro incrementale. La normativa tecnica esistente sull’argomento (ASTM E 837-08) [1] ha un campo di applicabilità ristretto; infatti essa non considera alcuni effetti che possono influenzare l’accuratezza della misura. Il metodo di prova (AIAS - TR 01) fornisce una visione d’insieme del metodo della rosetta forata, aggiornata all’attuale stato dell’arte (2009) sia a livello tecnologico che a livello teorico. Le principali innovazioni riguardano la determinazione della profondità di zero (contatto iniziale), l’effetto del raggio di raccordo a fondo foro e le correzioni nei casi di plasticizzazione locale al bordo del foro e di eccentricità foro – rosetta. I contributi presentati nel lavoro riflettono soprattutto i risultati dell’attività svolta su questi argomenti da parte dei ricercatori italiani sia in campo teorico-sperimentale che nella realizzazione di nuovi strumenti di misura.