Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

FABIO SALVATORE PALUMBO

SCAFFOLD SINTETICO DI PHEA-PLA-PCL BIOCOMPATIBILE E BIOFUNZIONALE. STUDI PRELIMINARI SU MODELLO ANIMALE. NUOVE PROSPETTIVE NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA DELLE VIE BILIARI

  • Autori: Buscemi, S.; Fazzotta, S.; Palumbo, V.; Palumbo, F.; Licciardi, M.; Fiorica, C.; LO MONTE, A.
  • Anno di pubblicazione: 2016
  • Tipologia: Proceedings (TIPOLOGIA NON ATTIVA)
  • Parole Chiave: chirurgia sperimentale, medicina rigenerativa, scaffold, vie biliari

Abstract

Introduzione: L’ingegneria tissutale ha sviluppato polimeri sintetici biocompatibili e biofunzionali, capaci di fornire una struttura tridimensionale che supporti la crescita di nuovo tessuto autologo, mediante la migrazione di cellule del ricevente. Obiettivo del nostro studio è stato valutare la resistenza di uno scaffold di PHEA-PLA-PCL ai succhi biliari di un modello animale, per determinarne l’applicabilità nella chirurgia rigenerativa delle vie biliari (VB). Metodologia: Abbiamo utilizzato 10 conigli New Zealand (n=10 )di 1,5 kg di peso. Si è proceduto all’impianto di un innesto di circa 1,5 cm2 di scaffold polimerico, costituito da polimeri di PHEA-PLA-PCL, all’interno di una colecisti di coniglio (n=8), fissato mediante punti di sutura alla parete, per valutare gli effetti litolitici della bile sulla sua struttura tridimensionale. Si è proceduto al sacrificio degli animali e all’analisi al microscopio elettronico (SEM) della colecisti a 15 (n=4) e a 90 giorni (n=4), utilizzando 2 animali come controllo rispettivamente. Risultati: Nessun animale ha presentato complicanze postprocedura. L’analisi al microscopio elettronico non ha evidenziato sostanziali differenze nella struttura fibrillare degli scaffold a 15 e 90 giorni. Le fibre dello scaffold hanno mantenuto le loro dimensioni e non si sono fuse tra di loro. L’azione litolitica della bile non ha compromesso la struttura tridimensionale degli scaffold. Conclusioni: La mancata azione degenerativa della bile sulla struttura dello scaffold suggerisce un suo potenziale uso nella chirurgia rigenerativa delle VB, soprattutto per quanto riguarda la chirurgia di banco della VB nel trapianto di fegato e il trattamento delle stenosi delle VB dopo trapianto di fegato.

Allegati