Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

ETTORE PIRO

POTENZIALI EVOCATI VISIVI (PEV) IN NEONATI DA GRAVIDANZA PLURIMA: RELAZIONE CON LA DISCORDANZA IN PESO (AGA VS SGA)

  • Autori: Piro, E.; Sanfilippo, F.; Serraino, F.; Zicari, C.; Bonacasa, C.; Corsello, G.
  • Anno di pubblicazione: 2009
  • Tipologia: Proceedings (TIPOLOGIA NON ATTIVA)
  • Parole Chiave: vep, gemelli, sga, aga

Abstract

Premessa: I PEV consentono di valutare nel neonato lo sviluppo delle vie ottiche e del SNC. Un ritardo della maturazione morfologica del tracciato, una marcata riduzione di ampiezza, o un significativo aumento di latenza delle principali componenti è frequente in neonati con encefalopatia ipossico ischemica od emorragica, o affetti da patologia cerebrale sia congenita che secondaria a grave compromissione sistemica. Nelle gravidanze plurime è frequente il rilievo di una discordanza per il peso alla nascita (neonati AGA e SGA). Obiettivo: Valutare in un campione selezionato costituito da nati da gravidanza plurima, prevalentemente pretermine e con assenza di fattori di rischio perinatali per compromissione neurosensoriale, la correlazione tra discordanza di peso alla nascita e la maturazione dei PEV. Metodologia: Il campione è costituito da 25 neonati gemelli (22 da gravidanza bigemina e 3 da trigemina, nati da agosto 2007 a settembre 2009, range di età gestazionale 30+1 – 37+1 settimane, con eco-cerebrale nella norma e senza anomalie congenite, encefalopatia ipossico-ischemica od emorragica, RDS, o grave patologia sistemica. La discordanza in peso si è evidenziata in 6 nati da gravidanze bigemine e in un neonato della gravidanza trigemina, 3 gravidanze bigemine presentavano neonati ambedue AGA e 2 gravidanze bigemine ambedue SGA. I PEV da flash (FPEV) sono stati eseguiti in media a 34+2 settimane postconcezionali (range 31+2 - 37+3 sett.) e ripetuti dopo 2 settimane in presenza di anomalie di maturazione. I FPEV sono stati eseguiti con occhialini (flash 0,5 Hz,7 lumen)in stato di veglia calma. Si sono registrate un minimo di due tracce PEV per ogni neonato. Risultati: In un neonato SGA di 36+ 2 seg, i FPEV hanno evidenziato un ritardo di latenza delle principali componenti normalizzatosi a 38+4 spc ed in linea con il gemello AGA. In tutti gli altri neonati a prescindere dalla presenza di discordanza di peso si sono ottenuti FPEV normali per l’età postconcezionale. Conclusioni: Nel campione di gemelli esaminato non è emersa correlazione tra maturazione dei FPEV e discordanza in peso. Bibliografia Visual evoked potential in the newborn: does it have predictive value? Kato T,Watanabe K. Semin Fetal Neonatal Med.2006;11:459-63.