Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

PIETRO ORLANDO

Integrazione di dati LiDAR ed immagini aeree per il monitoraggio del territorio

  • Autori: Anzalone, G.; Orlando, P.; Sciortino, R.
  • Anno di pubblicazione: 2009
  • Tipologia: Proceedings (TIPOLOGIA NON ATTIVA)
  • Parole Chiave: LiDAR, 3D city model, ortofoto, fotogrammetria
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/39304

Abstract

La necessità di acquisire, in tempi relativamente brevi, informazioni su edifici, strade, ambiente costruito e naturale, è ormai divenuta indispensabile per svariate applicazioni quali la pianificazione urbana, il controllo del territorio, il monitoraggio ambientale, etc. Le principali tecniche di acquisizione di dati utili agli scopi su esposti sono rappresentate dal rilievo da immagini aeree, satellitari e dal rilievo da laser scanner aviotrasportato. I dati maggiormente significativi che possono essere estratti dalle immagini sono essenzialmente costituiti da tutte quelle geometrie (bordi, spigoli, etc) idonee alla ricostruzione di modelli di città; tuttavia spesso queste tecniche sono influenzate dalla presenza di occlusioni, da problemi legati al contrasto e all’illuminazione delle prese tali da inficiare il riconoscimento di molte geometrie. Rispetto alle tecniche fotogrammetriche, le informazioni geometriche ricavabili da rilievo con laser scanner aereo consentono spesso di fornire informazioni più accurate relativamente all’altimetria degli oggetti e di essere meno affette da problemi legati all’errore prospettico grazie ad angoli di scansione molto piccoli. Pertanto, questo studio è stato finalizzato all’integrazione tra le due tecniche al fine di poterne sfruttare i vantaggi di entrambe e fornire una metodologia per la realizzazione di modelli foto realistici del territorio e l’estrazione di features. Le geometrie estratte sono state utilizzate per le elaborazioni 3D così da poter ottenere una ricostruzione di modelli digitali dell’ambiente costruito e naturale a supporto della progettazione e gestione del territorio ed eventualmente integrare sistemi GIS 2D esistenti.