Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

GIOVANNI GALASSO

Autonomia dei privati e misure di riequilibrio contrattuale - con riguardo alle clausole vessatorie

  • Autori: Galasso, G.
  • Anno di pubblicazione: 2009
  • Tipologia: Capitolo o Saggio (Capitolo o saggio)
  • Parole Chiave: Autonomia - Equilibrio contrattuale - Rinegoziazione del contratto - Sopravvenienze
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/43534

Abstract

La disciplina contenuta nell’art. 1341 c.c. è incentrata sulla conoscibilità da parte dell’aderente che con riferimento alle ipotesi tipiche previste nel comma 2 viene garantita dalla duplice e separata sottoscrizione delle clausole vessatorie. Nel rapporto di consumo l’elemento idoneo a neutralizzare la portata vessatoria della pattuizione è, invece, la negoziazione individuale seria ed effettiva, insufficiente rispetto alle clausole di cui all’art. 36 che in ogni caso devono essere espunte dal contratto. L’avvenuta negoziazione individuale deve essere provata dal professionista che non può dimostrarla con il preventivo, esclusivo, ricorso alla tecnica della doppia sottoscrizione.