Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

D019 - SCIENZE MOLECOLARI E BIOMOLECOLARI

Biologia Cellulare

 

Il Curriculum in Biologia Cellulare si propone di fornire ai suoi dottorandi le conoscenze teoriche e pratiche più avanzate a livello internazionale nell’ambito della Biologia Cellulare e Molecolare, di stimolarne la capacità critica nella elaborazione, analisi ed interpretazione dei dati sperimentali, di far loro apprendere e utilizzare le tecniche sperimentali più innovative (esempi:  analisi genomiche, proteomiche, citofluorimetriche, microscopiche).



The educational objective of the Cell Biology curriculum is to provide students with the more advanced theoretical and practical knowledge, at the international level, within the framework of the proposed research topics and with methodological and conceptual tools of investigation, to stimulate their critical capacity in the processing, analysis and interpretation of experimental data, to allow them to learn and use the most innovative experimental techniques (examples: genomic and proteomic analyses, flow cytometry, microscopy techniques).


Il curriculum di Biologia Cellulare coniuga tradizione e modernità, ispirandosi fin dalla sua origine all’approccio alla ricerca tipico di scienziati del calibro di Alberto Monroy, ma con un’occhio attento all’utilizzo di tecniche d’avanguardia nell’ambito della Biologia Cellulare e Molecolare. Il percorso didattico offre la possibilità di studiare i meccanismi cellulari e molecolari di regolazione del differenziamento,  dello sviluppo e della omeostasi degli organismi eucariotici, la cui alterazione è alla base di molte patologie. Altro aspetto su cui i dottorandi potranno specializzarsi è legato allo studio dei sistemi procariotici, dei pathways metabolici che regolano le loro fasi di crescita, delle interazioni tra batteri, fra batteri ed organismi eucariotici, fra batteri ed ambiente.

Through the research and didactic activities, the students of the Cell Biology curriculum will gain knowledge of the cellular and molecular mechanisms which regulate differentiation, development and homeostasis of eukaryotic organisms, and whose alteration is the basis of many diseases, but they may also specialize in the study of prokaryotic systems, metabolic pathways that regulate their growth stages, interactions between bacteria, between bacteria and eukaryotic organisms, and between bacteria and environment.


Le tematiche di ricerca proposte nel curriculum sono focalizzate su problematiche attuali come lo studio, su cellule tumorali, degli effetti antiproliferativi e/o citotossici di nuove molecole e dei loro meccanismi di azione, dei processi apoptotici ed autofagici e dei fattori fisiologici e patologici che li attivano, delle proprietà e delle potenzialità delle cellule staminali in prospettiva del loro uso nella medicina rigenerativa, dei meccanismi di regolazione genetica ed epigenetica del differenziamento in sistemi embrionali modello, delle funzioni e dei meccanismi di azione di molecole di interesse biologico e farmacologico e dei pathways che ne regolano la sintesi in sistemi eucariotici, la ricerca di nuovi antibiotici mediante lo studio dei pathways metabolici che ne regolano la produzione in actinomiceti, la caratterizzazione delle comunità batteriche ambientali e delle loro funzioni nei cicli biogeochimici e nelle interazioni con organismi eucariotici. Queste problematiche vengono affrontate con approcci interdisciplinari in cui si integrano le competenze presenti nel Collegio dei docenti.


The research themes proposed in the Cell Biology curriculum are focused on the following issues:

  • cancer cells and antiproliferative and/or cytotoxic effects of new molecules and their mechanisms of action;
  • apoptotic and autophagic processes and physiological and pathological factors which trigger them;
  • the properties and the potential of stem cells in the perspective of their use in regenerative medicine;
  • genetic and epigenetic mechanisms which regulate differentiation in embryonic model systems;
  • functions and mechanisms of action of molecules of biological and pharmacological interest and pathways that regulate their synthesis in eukaryotic systems;
  • the search for new antibiotics through the study of metabolic pathways that regulate their production in actinomycetes;
  • characterization of environmental bacterial communities and their functions in biogeochemical cycles and in interactions with eukaryotic organisms.

These issues are addressed with interdisciplinary approaches that integrate the skills present in the College of teachers.


Il curriculum Biologia Cellulare fa parte della rete italiana di Dottorati NEIDOS (Italian Network of PhD Programs in Biomedical and Biotechnological Sciences). Questa rete  promuove lo sviluppo di alti standard nelle attività offerte dai programmi italiani in Biomedicina e Biotecnologie.  Questa rete pubblicizza le tematiche di ricerca dei Dottorati anche allo scopo di attrarre studenti stranieri. NEIDOS nasce dalle due Società: ABCD, Associazione Biologia Cellulare e Differenziamento e SIBBM, Società Italiana di Biofisica e Biologia Molecolare).

Inoltre esiste una convenzione con L’università di Bonn per consentire la frequenza del Dottorato in Biologia Cellulare e il conseguimento del titolo (PhD) a studenti Tedeschi ogni volta che l’Università di Bonn ha disponibilità a finanziare una borsa triennale di Dottorato.

Fra le varie collaborazioni nazionali e internazionali si citano le seguenti:

  • Department of Natural Sciences, Bonn-Rhein-Sieg University (Germany);
  • Institute for Genetics, University of Cologne (Germany);
  • Department of Chemistry, Technische Universitat Berlin (Germany);
  • Department of Systems Biology, Technical University of Denmark (Denmark);
  • Institute of Microbiology/Biotechnology, University of Tubingen (Germany);
  • Department of Gastroenterology, Catholic University of Leuven (Belgium);
  • Merck Serono SA, Geneva (Switzerland);
  • Hospital Mũniz of Buenos Aires (Argentina).


The Cell Biology curriculum is part of the Italian network of PhD Programs in Biomedical and Biotechnological Sciences (NEIDOS, website: http://www.neidos.it/). Such a network publicizes his own research themes in order to attract foreign PhD candidates. NEIDOS was born from contributions from ABCD (Associazione Biologia Cellulare e Differenziamento) and SIBBM (Società Italiana di Biofisica e Biologia Molecolare).

There is also an agreement with The University of Bonn to allow German students to attend the Cell Biology curriculum and obtain the PhD degree, whenever the University of Bonn willingness to fund a three-year PhD fellowship.

Selected national and international collaborations:

  • Department of Natural Sciences, Bonn-Rhein-Sieg University (Germany);
  • Institute for Genetics, University of Cologne (Germany);
  • Department of Chemistry, Technische Universitat Berlin (Germany);
  • Department of Systems Biology, Technical University of Denmark (Denmark);
  • Institute of Microbiology/Biotechnology, University of Tubingen (Germany);
  • Department of Gastroenterology, Catholic University of Leuven (Belgium);
  • Merck Serono SA, Geneva (Switzerland);
  • Hospital Mũniz of Buenos Aires (Argentina).


Le conoscenze acquisite durante il corso di dottorato mettono gli studenti in grado di inserirsi sia nel campo della ricerca a livello internazionale che nel mondo delle attività professionali attinenti ai settori biomedico e biotecnologico.


The knowledge acquired during the PhD course will allow the students to engage both in the field of international research and in the world of professional activities relating to biomedical and biotechnology sectors.